Eventi dedicati ai Baschenis

Rassegna di Arte e Musica 2018, una serie di passeggiate culturali alla scoperta del passato delle antiche Valli Averara e Stabina. Quest’anno il calendario è studiato su escursioni tematiche che vedranno all’opera gli animatori culturali locali formati nel corso dello scorso autunno.

Baschenis

Si tratta di un nuovo modo per scoprire la bellezza dell’arte e della storia nei piccoli paesini dell’Alta Valle Brembana.

Progetto  “Terre dei Baschenis”

Sono queste le terre natie della lunga generazione di artisti frescanti della famiglia Baschenis, operanti dalla seconda metà del ‘400 fino agli inizi del ‘600. La loro arte culmina la sua espressività con l’ultimo discendente: Evaristo Baschenis, apprezzato e conosciuto in tutto il mondo.

Evaristo Baschenis

Evaristo Baschenis

A differenza del prestigioso discendente, che esprime la sua genialità con la pittura ad olio, gli ascendenti lavorano invece con la difficile tecnica dell’affresco.

A raccontare le loro testimonianze disseminate sul territorio e i segni storici che raccontano il passato di queste convalli, terre di confine, segnate dalla lunga dominazione veneta, saranno proprio gli animatori culturali locali formati nel corso dello scorso autunno, tenutosi presso il Centro Museale di Santa Brigida.

Rassegna estiva 2018 – Terre dei Baschenis

Una serie di passeggiate culturali tematiche, si parte il 7 luglio proprio da quella che si ritiene fosse la casa natale dei frescanti Baschenis, a Santa Brigida (ritrovo ore 15.30 c/o la Piazza del Comune), il 14 luglio a Cusio per scoprire due oratori nascosti nel bosco, S. Alberto e S. Giovanni (ritrovo ore 15.30 c/o Piazza del Comune), il 21 luglio sarà la volta del paesino di Ornica, con ritrovo alle 16.30 c/o la Parrocchiale, e a visita terminata, cena tipica delle Donne di Montagna.

Chiesa di San Pantaleone Averara

Chiesa di San Pantaleone Averara

Il 28 luglio si torna nell’Antica Valle Averara, fraz. Redivo – Averara, ore 15.30, per conoscere San Pantaleone e San Rocco, il Santo medico e il Santo taumaturgo e gli oratori  a loro intitolati, a seguire festa patronale di San Pantaleone con cena. Il 29 luglio, questa volta di mattina, ore 10.00, presso la Parrocchiale di Cassiglio: Il girotondo della vita – gli affreschi della Danza Macabra. Ultima tappa a Valtorta il 5 agosto alle 15 presso la pro-loco per un giro che ci racconterà l’arte e l’ingegno degli antichi ciodaroi (chiodaroli in bergamasco).

Valtorta

Valtorta

Le visite saranno arricchite nelle tappe di Santa Brigida, Cusio e Averara, da momenti musicali che ci porteranno a ritroso in quei tempi…quando ancora in Valle si arrivava solo a piedi o al dorso di muli e tuttavia l’espressione artistica ebbe in questi luoghi il suo periodo più fortunato.

Sono consigliate calzature adeguate per tratti non asfaltati. La partecipazione a ciascuna uscita prevede un contributo di 3 euro. Maggiori informazioni sul sito http://www.leterredeibaschenis.it/ o ai numeri 348-1842781  333-4760877.

Scrivi Recensione

commenti