Proèrbe del mis de Löi – Proverbi del mese di Luglio in Bergamasco

Proèrbe del mis de Löi – Proverbi del mese di Luglio in Bergamasco

A Lóer püdì dìn tate e quante ma no tocàga i Sante

A Lovere potete dire tutto quel che volete, ma non toccate loro le Sante.

A löi la tèra la bói.

A luglio la terra bolle.

A san Filàster, piö gna mèi gna polàster.

A san Filastro non più miglio e non più pollastri.

A san Pantaliù, aqua a montü.

A san Pantaleone, acqua a secchi.

Chi nas de löi, no paga comàr.

Chi nasce di Lugliio, non paga l’ostetrica.

Col sul in liù la erdüra se la lasa ‘n d’ü cantù.

Nel tempo del solleone l’orto viene trascurato.

De sant’ Ana cór l’aqua per la grondàia.

A sant’Anna scorre l’acqua dalla grondaia.

L’aqua de sant’ Ana, l’è öna mana.

L’acqua a sant’Anna è una vera manna.

Ol bèl tép e la bèla zét i stöfa mai.

Il bel tempo e la bella gente non stancano mai.

Per Santa Maddalena la nus l’è piena; o piena o de ‘mpienì, la nus i scecc i la ol dervi.

Per il giorno di S. Maddalena la noce è piena; o matura o non ancora maturata, i ragazzi la vogliono aprire.

Quando ‘l sul l’è ‘n lèu, a s’ biv ol vi co ‘l pestù.

Quando il sole è nel solleone, si beve il vino con il fiasco.

Se a löi la te à bé, la maschèrpa la paga ‘l fé.

Se a luglio ti va bene, la sola ricotta paga il fieno.

Vi bianc e capù, de löi no i è piò bu.

Vino bianco e capponi a luglio non sono buoni.

di Carmen Fumagalli Guariglia

Scrivi Recensione

commenti

ArabicChinese (Traditional)EnglishFrenchGermanItalianRomanianRussianSpanish
Info