Nusècc o Capù

I Nusècc o Capù Ricetta Involtini di Carne e Verze Piatto tipico Bergamasco

I capù sono un piatto della tradizione bergamasca, ed in particolare della Val Seriana. Si tratta di involtini di verza farciti con ripieno di carne.  Un piatto simile chiamato Nusecc, sempre involtini di carne avvolta nelle foglie di verza, ma tipico della Valle Brembana, vediamo come si preparano…


Piatto tipico della cucina contadina della Valle Brembana, in provincia di Bergamo, questo piatto e’ solitamente accompagnato alla polenta gialla.

Si tratta di un piatto a base di ripieno di carne o cotechino avvolto in foglie di verze.

Per il ripieno:
Gr. 250 di carne macinata mista a mortadella
Gr. 200 formaggio grana grattugiato
Gr. 200 pane grattuggiato
12 foglie di verze
1 uovo intero
pepe, noce moscata, cannella, sale q.b.
un ciuffo di prezzemolo tritato finemente

Per il soffritto:
1 cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano, pancetta tagliata a dadini
2 pomodori molto maturi

Tritare la mortadella, unirla alla carne macinata, unire tutti gli altri ingredienti per fare il ripieno e mescolarli bene, amalgamandoli.

In una casseruola portare ad ebollizione dell’acqua e adagiarvi le foglie di verze per un paio di minuti. Stendere su un piano di lavoro una foglia di verze e mettere al centro un poco di ripieno. Avvolgere e chiudere bene la foglia di verze e sigillarla con del filo da cucito.

In una padella soffriggere la cipolla, tagliata finemente, la carota e il sedano tagliati a piccoli dadini, e la pancetta tagliata anch’essa a piccoli dadini. Aggiungere i Nusecc e lasciare cuocere a fuoco vivace per 5 minuti. Aggiungere i pomodori tagliati a pezzettini e lasciare cuocere per altri 5 minuti a fuoco vivace, rigirando ogni tanto i Nusecc.

Trascorsi i 5 minuti abbassare la fiamma e aggiungere mezzo bicchiere di acqua calda. Stufare i Nusecc nel loro intingolo a fuoco molto basso per circa un’ora. A cottura ultimata togliere delicatamente il filo che li tiene sigillati e servire molto caldo, possibilmente accompagnato a polenta gialla.

RICETTA PER I CAPU’ della Valle Seriana

Per ogni commensale devi calcolare almeno 3/4 capù a testa, quindi ti devi procurare delle belle foglie per farli (da noi si trovano ancora). Se non trovi le foglie per i capù, puoi utilizzare le foglie grandi delle coste oppure quelle delle verze. Per ogni capù devi mettere almeno 2 foglie che, dopo avere ben lavate, le devi sbollentare in acqua salata per 7/8 minuti (prima taglia il gambo). Una volta sbollentate mettile ad asciugare su un canovaccio. Io il ripieno lo preparo di magro con 3 etti di formaggio grattugiato, 2 etti pane grattato, 4 uova intere, saporita, sale, prezzemolo tritato, aglio e faccio così: nella zuppiera metto il formaggio ed il pane, li mischio per bene, aggiungo mezza bustina di saporita, le uova e amalgamo. In un pentolino faccio rosolare 1 etto di burro con 2 spicchi di aglio schiacciato e quando è quasi marroncino lo aggiungo all’impasto. In un altro pentolino faccio bollire 1 bicchiere di acqua con 1 manciatina di sale grosso e una bella manciata di prezzemolo tritato…lascio bollire per 5 minuti e unisco all’impasto.

Aggiusto eventualmente con altro pane e formaggio se il ripieno è troppo morbido e comunque non deve risultare duro. Preparo fette di pancetta nostrana spesse 1 cm. Sulle foglie dei capù metto un pugnetto di ripieno, una fettina di pancetta e arrotolo per bene, avendo cura che il ripieno rimanga tutto all’interno, come in uno scrigno. Lego ogni capù e poi decido se farli in umido con le verdure o lessati in brodo di carne. ( ricetta di Valeria Gallizioli)

Scrivi Recensione

commenti

VALORIZZIAMO LE NOSTRE TRADIZIONI

Vivere Bergamo

SERVIZIO "GRATUITO" WEB VIVERE BERGAMO

Con questa breve guida ti vogliamo far conoscere l'opportunità di conoscere e partecipare al progetto totalmente gratuito, dedicato a Bergamo, archivio che raccoglie, ordina e semplifica la ricerca nel web, per la promozione turistica di tutti i comuni Bergamaschi.

"Promozione Turistica del territorio"

Cosa è un Portale? La differenza da un sito turistico? Perchè pubblicare la mia pagina?
  • Un portale ti consente di accedere alla tua pagina e modificare le informazioni dal tuo pc.
  • Vivere Bergamo include 243 comuni e raccoglie le informazioni dei vari siti turistici locali
  • Pubblicare la tua pagina significa farsi trovare quando un utente cerca in google attraverso la combinazione di parole chiave
  • La tua attività verrà trovata per categoria e per il nome del tuo comune: es: Negozi , Eventi , Itinerari, Scuole , Articoli , Aziende , Servizi , Locali , Mangiare , Dormire , Associazioni , Artisti , Case , Lavoro

COSA CI DIFFERENZA DAI SITI TURISTICI LOCALI?

Vivere Bergamo ha sviluppato uno strumento web di raccolta dati dove ogni utente può pubblicare e segnalare le informazioni in modo semplice. Ogni categoria presenta un formulario personalizzato per la compilazione dei dati. Una volta verificata la pagina e messa online dal nostro Staff, si può accedere attraverso la propria area utente, con i codici ricevuti via email e aggiornare le informazioni in tempo reale dal proprio Pc.

 

Confermiamo la nostra piena disponibilità per collaborare con siti e portali locali in modo da migliorare l'informazione di ogni comune attraverso la condivisione mediatica.

 

VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO COMUNALE

Caratteristica fondamentale del portale è la presenza in ogni pagina che parla del tuo paese di una tastiera dedicata, l'utente in modo immediato, leggendo un articolo, trova le informazioni del comune, questo semplifica la navigazione e fa scoprire nuove realtà del territorio semplicemente navigando tra i nostri portali.

ArabicChinese (Traditional)EnglishFrenchGermanItalianRomanianRussianSpanish
No announcement available or all announcement expired.
Info