Volete vivere a lungo?

Dialetto Bergamasco by Giuliano Todeschini

Se volete vivere a lungo non c’è che da seguire questo proverbio dialettale:

I proèrbe di nòs vècc: quando l’ piöv a mè ‘n dà a tècc, lèa sö prèst a la matìna,
ü bicer de ì frèsch de cantìna e te scaàlchèt l’otantìna.

(I proverbi dei nostri vecchi : quando piove si va sotto i tetti, alzarsi presto alla mattina, un bicchiere di vino fresco di cantina e scavalchi l’ottantina).

Dialetto bergamasco Vivere Bergamo

La cura sembrerebbe efficace, ma non illudetevi:

“gna töcc i proèrbe i và decorde” (neanche tutti i proverbi vanno d’accordo).

L’insinuazione del dubbio sulla non assoluta infallibilità dei proverbi, viene proprio dagli stessi enunciati che, qualche volta, entrano in rotta di collisione.

E come potrebbero viaggiare in sintonia se è lo stesso proverbio a sostenere che abbiamo un parere a testa:

“Tace cò, tace crape! Tace cüi, dope ciàpe!”

(tante teste, tanti modi di pensare, tanti deretani, doppie chiappe).

Nonostante ciò, tuttavia, si possono avere pareri diversi, l’importante è non mancare di rispetto a chi proviene da altri paesi e da altre tradizioni.

“In ogni paìs gh’è la sò üsansa e chi la schèrsa non l’ gà crèansa”

(in ogni paese c’è la sua usanza, e chi la scherza non ha educazione).

Per concludere bisogna mettere in conto che, quando spesso ci ergiamo a giudici, dobbiamo metterci nei panni dell’altro:

“Se te ö giudicà bé, mètèt sèmpèr in di sò pé “

(se vuoi giudicare bene, mettiti sempre nei piedi dell’altro- nei suoi panni).

Giuliano Todeschini

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.