Visite guidate con i ragazzi del progetto “La città Invisibile” – Bergamo

Domani Sabato 17 giugno 2017, alle 14.30 il primo tour gratuito alla scoperta di cinque luoghi da rigenerare o rigenerati del centro di Bergamo

 Il progetto La città invisibile è finalmente giunto alla fase conclusiva. La città invisibile è un’azione di “OLTREVISIONI – nuove cittadinanze culturali”, progetto finanziato da Fondazione Cariplo con il bando “Protagonismo culturale dei cittadini”. Il capofila del progetto è l’Assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Bergamo. La CITTÀ INVISIBILE ha coinvolto un gruppo di ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado in un’esperienza di volontariato culturale di avvicinamento e riscoperta della storia e della cultura della nostra città, in particolare dei luoghi la cui importanza artistica, storica e culturale è poco conosciuta.

Dopo due anni di formazione e ricerca i ragazzi hanno elaborato un percorso che esplora il centro della città, sviluppato in sei tappe. Gli studenti si sono impegnati in tutti gli ambiti del progetto: dall’ideazione del percorso, alla ricerca storica e artistica, fino all’elaborazione di segnaluoghi e alla realizzazione di visite guidate attraverso i luoghi dell’itinerario de La Città invisibile.

Il tema conduttore che unisce questi luoghi e dà un senso al percorso è la riqualificazione, intesa come ri-generazione ed ri-utilizzo degli spazi e dei luoghi nel tempo. Un percorso che si snoda tra passato presente e futuro.

Il percorso ideato dai ragazzi parte da piazza Pontida, luogo storico e centro animativo della città; prosegue per l’ex chiesa della Maddalena, dal passato istrionico, dove la ri-generazione è in corso grazie ad un’altra azione del progetto OLTREVISIONI – nuove cittadinanze culturali, Ritorno al futuro (www.ritornoalfuturo.bg.it). Terza tappa del percorso è piazza Libertà. Da qui, sempre in tema di riqualificazione degli spazi, la visita prosegue per piazza Dante, con l’ex diurno in fase di riapertura. Il percorso termina all’ex caserma Montelungo. Sulla via che porta all’ex caserma la tappa di fronte alla monumentale chiesa di Santo Spirito è d’obbligo. L’edificio mostra in facciata il segno del tempo e dei diversi stili che la contraddistinguono.

Le sei tappe saranno riconoscibili grazie a dei manufatti artistici progettati dai ragazzi che hanno partecipato a La città invisibile. Totem realizzati in tubolare cromato con basamento in pietra di Sarnico. La forma è stata ideata seguendo i singoli perimetri delle aree scelte: sei opere uniche, sia per la loro composizione che per la loro ideazione, che rispecchiano a pieno la passione che il gruppo ha messo nel progetto.

Nel corso dell’estate, i ragazzi de La città invisibile, si metteranno in gioco una volta ancora. Da giugno a settembre sono previste 5 visite guidate gratuite, per scoprire i segreti che i luoghi lungo il percorso hanno da raccontare. I tour saranno condotti direttamente dai dieci studenti che hanno aderito al progetto.

Queste le date delle visite: 17 giugno8 e 15 luglio2 e 16 settembre. Partenza ore 14.30, ritrovo presso la statua di Pietro Ruggeri da Stabello in piazza Pontida.

Prenotazione consigliata: info@cittainvisibile.bg.it

Per maggiori informazioni: www.cittainvisibile.bg.it – 035 399 656

Scrivi Recensione

commenti

ArabicChinese (Traditional)EnglishFrenchGermanItalianRomanianRussianSpanish
Info