Tecniche di Meditazione Corporea

Negli ultimi anni sono notevolmente aumentati i disagi legati alla sfera fisica ed emotiva, aumento dovuto – in parte – alle forte tensioni a cui siamo sottoposti e allo stile di vita frenetico che conduciamo.

Dolori muscolari, coliti, ansia, mal di testa, di stomaco, tachicardia, attacchi di panico sembrano ormai essere diventati disturbi normali, ma così normali non sono e sarebbero meno diffusi se fosse possibile controllare alcuni aspetti del vivere quotidiano che portano a trascurare le esigenze di riposo e relax del corpo, ma anche delle emozioni e dei pensieri che diventano incontrollati, aumentando la tensione e lo stress.

Tecniche di rilassamento corporeo

Esistono alcune tecniche che possono aiutarci a distendere i muscoli, portando un notevole sollievo a livello di tensioni alle spalle, alla schiena, al mal di testa causato dall’irrigidimento del collo, mal di pancia causato dal diaframma contratto, per non parlare poi di come possono influenzare positivamente le nostre emozioni e i nostri pensieri, che sappiamo possono influire negativamente sul nostro corpo fisico, non solo su quello energetico.

Che le emozioni influiscano sul nostro corpo, e viceversa, è ormai un dato di fatto. Attraverso questa interazione e pochi esercizi guidati, è possibile imparare a controllare disturbi psicosomatici, gestire emozioni negative e pensieri ricorrenti, portando mano a mano l’attenzione in diverse parti del corpo ed utilizzando la mente come strumento di autocontrollo.

Le tecniche di meditazione corporea insegnano dei semplici esercizi da praticare ogni sera, nel momento in cui ci si corica ed hanno l’obiettivo di rilassarci e di spostare l’attenzione dai pensieri disturbanti, per portarli verso una fisicità che consente di abbandonarsi al sonno in modo naturale e sereno.

Presi come siamo dalla nostra esistenza, non teniamo in considerazione che prendersi cura del proprio benessere è un dovere verso noi stessi, e dedicare ogni sera alcuni minuti per rilassarci è un atto di amore che ci meritiamo.

E’ possibile rilassarsi anche ascoltando il proprio respiro, distesi sul letto o su un tappetino, appoggiando le mani sull’addome: si possono fare alcuni respiri profondi con l’intenzione di inspirare energia fresca ed espirando energia grigiastra, che rappresenta l’energia già utilizzata dal nostro sistema. Si possono fare almeno 15 respirazioni per avere una sensazione di rilassamento del corpo e dei pensieri.

Queste tecniche sono insegnate, a Bergamo, dalla dott.ssa Alice Agazzi, a cui è possibile rivolgersi per avere approfondimenti sul tema.

Nicoletta Crippa

Centro PHYL, Bergamo

Scrivi Recensione

commenti