“Scarpinocc” di Parre

Scarpinòcc di Parre Prodotto Tipico Bergamasco

Scarpinocc di Parre è una pasta tipica di Parre, una pasta dalla forma particolare che riprende gli antichi scarponi di panno che gli abitanti indossavano, una pasta dal ripieno semplice che non prevede carne, ma allo stesso tempo straordinario e dal sapore deciso, le donne del paese tutt’ora si dedicano alla preparazione di questi Scarpinocc dal gusto inimitabile che vengono conditi semplicemente con burro, salvia e formaggio, esaltando il gusto dell’interno.

La loro forma somiglia ai famosi casoncelli bergamaschi, ma il loro ripieno magro (formaggi, pangrattato e aromi) è inimitabile.

Ricetta Tradizionale per la pasta (circa 40 scarpinocc)

– Farina “00” 400 gr.
– 1 tourlo .
– Burro a temp. ambiente 20 gr.
– Latte q.b.
Per il ripieno
– Grana padano 350 gr.
– Pane secco grattugiato 175 gr.
– Aglio 1 spicchio.
– Prezzemolo tritato 20 gr.
– Burro 15 gr.
– Un pizzico spezie tritate (semi di coriandolo, cannella, noce moscata, chiodi di garofano, macis, anici stellati).
Per la pasta :
Amalgamare tra loro la farina 00, un pizzico di sale, e tuorli d’uovo.
aggiungere burro a temperatura ambiente.
Aggiungere latte quanto basta per rendere omogeneo e morbido l’impasto.
Coprire e lasciare riposare per 30-40 minuti.
Preparazione del ripieno
In una terrina mescolare il formaggio , il pane grattugiato e il burro ammorbidito.
aggiungere le spezie, l’aglio ed il prezzemolo finemente tritati.
Per ultimo aggiungete il latte fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo.
Preparazione degli Scarpinocc
Stendete la pasta e ritagliare dei dischetti del diametro di 6-8 cm. Al centro di ogni disco mettere una pallina di ripieno e piegare il dischetto in modo da formare una mezza luna. Chiudere bene i bordi premendoli con le dita, sollevare i bordi in posizione verticale con la parte tondeggiante in basso e schiacciare al centro con l’indice così da ricavare una forma che somigli a quella di una caramella. Cuocere in abbondante acqua salata. Dopo qualche minuto di cottura, scolare e versare in un piatto  spolverare con formaggio grana e versare sopra del burro fuso e salvia.

 

Proponiamo anche una ricetta alternativa alla tradizionale (con Burro fuso Salvia e formaggio grana) inviata da un nostro utente:

Scarpinocc di Parre con salamella e salsa di pomodoro

Per la realizzazione dei vostri Scarpinocc di Parre con salamella e salsa di pomodoro, iniziate nel fare il vostro sugo di pomodoro, dovrete in un pentolino far soffriggere poca cipolla, aggiungere la passata di pomodoro aggiustare con sale, pepe e poco zucchero e aggiungere qualche foglia di basilico, aggiungere un po’ d’acqua e aspettare che si addensi nuovamente.

Scarpinocc di Parre con salamella e salsa di pomodoro

  • Ingredienti per 4 persone:
  • 500 g di Scarpinocc di Parre
  • 2 salamelle
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 1 tazza di salsa semplice di pomodoro con basilico

 

A questo punto mentre fate bollire l’acqua per gli Scarpinocc di Parre, in una padella mettete a soffriggere le salamelle private precedentemente del loro budello, quando sarà diventata di colore chiaro aggiungete il vino bianco e fate sfumare. Quando gli Scarpinocc saranno cotti, aggiungeteli in padella, fate saltare con qualche cucchiaio di acqua di cottura e serviteli caldi su un piatto dove avrete messo uno strato di salsa di pomodoro fresco.

“GLI SCARPINOCC” – La Storia

 

E’ un piatto povero: il ripieno di questi ravioli non prevede carne, all’epoca non si usava il grana, ma öl motèl, un formaggio di monte molto stagionato, al punto di poter essere utilizzabile solo grattugiato, burro nostrano, uova, sale, spezie, salvia. Il tutto dava un bell’equilibrio di sapori e la sua bontà sta proprio nella semplicità degli ingredienti”. In quel periodo, caratterizzato dalla povertà e dall’arte di arrangiarsi, era abitudine confezionarsi in casa le scarpe, attraverso le dime in legno per la misura di ogni piede, alcuni pezzi di cencio di ogni forma e colore, una soletta realizzata con tantissimi punti di spago, che negli anni del dopoguerra diventò di gomma, con ritagli di ruota di bicicletta. Attraverso questi stracci e le apposite dime nascevano gli “Scarpinòcc”, calzature poco eleganti, ma pratiche ed economiche.

“Un tempo questi casoncelli erano molto grossi: venivano chiamati bertoi (orecchie) per la loro forma. Venivano cotti nel calderone, con acqua, sul camino di casa. Una volta portata l’acqua a bollore con fuoco vivace, si aspettava il suono delle campane di fine Messa alta e si gettavano a cuocere, si riprendeva il bollore lasciando poi il fuoco gradualmente morire. Per cuocere a dovere il camino era a fuoco lento senza rompersi, rilasciando così tanto amido. Il modo tradizionale più utilizzato dai bergamaschi che vogliono  gustarsi gli scarpinocc resta con il condimento di burro fuso e formaggio grana, con l’aggiunta di qualche foglia di salvia.

HOME PAESE Parre ARTICOLI Parre ITINERARI Parre EVENTI  Parre NEGOZI Parre MANGIARE Parre DORMIRE Parre LOCALI Parre SERVIZI Parre AZIENDE Parre CASE Parre SCUOLE Parre ASSOCIAZIONI Parre ARTISTI Parre WEB CAM Parre VIDEO Parre

Scrivi Recensione

commenti

SPONSOR di Parre – Vuoi sostenere la pagina del tuo comune?

INFORMAZIONI

Il Moro Ristorante Pizzeria ParreNegozi ParreAziende ParreServizi ParreLocali ParreRistoranti ParrePizzerie ParreItinerari ParrePaese ParreComune ParreDove andare ParreInformazioni ParreNotizie Parre Info Parre Storia ParrePersonaggi Parre Numeri Utili Parre Curiosità Parre Popolazione Parre Frazioni Parre Vivere Parre Informazioni Turistiche Parre Parre Comune Parre Informazioni Parre Paese Parre Fotografie Immagini ParreParre FotografieFoto ParreEventi ParreScuole ParreAssociazioni ParreHotel ParreDove Dormire ParreOggi ParreDove Mangiare Parre
ArabicChinese (Traditional)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRomanianRussianSpanish
×