“Romania tra presente e futuro”, convegno di cooperazione italo-romena” a Bergamo

“Romania tra presente e futuro”, convegno di cooperazione italo-romena”, una grande opportunità di collaborazione tra due popoli fratelli da sempre, che presentano numerose similitudini a partire da un’antica storia comune, nel senso letterale della parola.

Si tratta di una storia che presenteremo brevemente durante questo interessante incontro, fino a mettere in luce comuni tradizioni agro-pastorali. Due culture a confronto: quella dei bergamini e quella della tradizione rurale romena.

Bergamini, Festival del pastoralismo di Bergamo

Bergamini, Festival del pastoralismo di Bergamo

Dopo questo primo incontro  ci sarà un percorso da seguire attraverso ricerche guidate, per sviluppare progetti comuni con lo scopo di conoscerci meglio e agire sulla linea della salvaguardia di un patrimonio materiale ed immateriale che rischia di scomparire davanti alla pressione della modernità.

Satul romanesc

Foto storica della Romania rurale

Stiamo parlando di contesti rurali che si confrontano con cambiamenti epocali quali la globalizzazione, leggi arbitrarie e decreti europei, lo svuotamento delle piccole realtà di campagna dal potenziale giovane per mancanza di opportunità, l’aggressività delle società multinazionali a livello commerciale europeo ed internazionle, la poca protezione degli ultimi “guerrieri” dei campi di grano non avvelenati dalle sostanze tossiche messe sulla piazza.

Qual’è quindi l’alternativa a questa situazione?

Più che parlare si desidera agire in collaborazione con altre entità ancorate già in azioni concrete in questa direzione. Ed ecco la grande opportunità che il Festival del pastoralismo di Bergamo e l’associazione Terre d’Alpe ci offre.

Festival del pastoraliso 2017

Festival del pastoraliso 2017

La Romania sarà rappresentata nella giornata del 18 novembre a Bergamo da un gruppo di amici romeni, alcuni arrivati da Bucarest, altri arrivati dall’isola di Tenerife ed altri ancora che vivono tra Bergamo e Brescia.

Si parlerà di microeconomia e sostenibilità e si farà un bilancio della situazione dal punto di vista dell’agricoltura, del pastoralismo e della transumanza, daremo spazio a un po’ alle origini, musica e poesia della cultura romena.

Il programma della giornata sarà il seguente:

 

Ore 16.00 Conferenza stampa con presentazione degli ospiti e obbiettivi della giornata
Ore 16.30 Video proiezione del documentario a cura di Agerpres: Scopri la Romania con Peter Hurley
Ore 17.00 Introduzione del Presidente del Festival di pastoralismo Michele Corti
Ore 17.20 Intervento dell’imprenditrice romena Ana Antonenco
Ore 17.40 Presentazione del poeta Viorel Boldis
Ore 18.00 Intervento dell’imprenditrice Cristina Chiriac
Ore 18.20 Momento musicale con Rapsodia Band
Ore 18.30 Chiusura lavori convegno , domande e saluti

Fotografo ufficiale Daniel Mihai Rosca
Mediatore: Camelia Jumatate, ex volto televisivo di TeleClusone, ospite in Rai e Canale 5 e attuale coordinatrice delle redazioni dei portali on-line Vivere Bergamo ( www.viverebergamo.it) e Romania Paradis ( www.romaniaparadis.com)

Eventi colaterali

Mostra fotografica di Dorin Mihai.
Esposizione di costumi popolari, Collezione “Flori de ie”

Alla fine del convegno, ci si sposterà in valle Imagna a Ca’Berizzi sita a Corna Imagna proposta una cena a base di piatti tipici della zona del Sud della Romania, la Muntenia.

Ca'Berizzi

Ca’Berizzi

Prima di curiosare nella proposta del menù, vediamo di capire meglio questa zona geografica.
La Muntenia (o Grande Valacchia) è una regione storico-geografica dell’Europa Centrale e della Romania. È delimitata a sud e a est dal Danubio, a nord dalle Alpi Transilvaniche, a ovest dal fiume Olt. Comprende 10 distretti romeni: Argeș, Brăila, Buzău, Călărași, Dâmbovița, Giurgiu, Ialomița, Ilfov, Prahova e Teleorman.
La città principale è la capitale stessa della Romania, Bucarest, mentre altri centri importanti sono: Brăila, Buzău, Pitești, Ploiești e Târgoviște.

Case tipiche della Romania rurale

Case tipiche della Romania rurale

Anton-Maria Del Chiaro, italiano, originario di Firenze, è stato segretario alla corte del principe Constantin Brancoveanu, principe della Valacchia (1654 – 1714) .Lui ha scritto un ‘opera molto significativa dal punto di vista storico, etnologico e socio-antropologico intitolata “Istoria delle moderne rivoluzioni della Valachia” con la descrizione del paese, natura, costumi, riti e religione degli abitanti.

Il grande storico romeno Nicolae Iorga ha affermato: “Con tutto il suo valore , non la parte storica è la più importante. A questo straniero che ci vuole bene interessa veramente la nostra vita, in generale, non come altri che abbiamo abbracciato nella nostra naiva ospitalità.

Ecco anche il Menù

Menù Muntenia
Antipasto a base di salumi e formaggi
Primo “Ciorba de perisoare” – Brodo tradizionale (Bollito) con la carne sotto forma di polpette
Secondo “Sarmale” con la polenta – Si tratta di involtini che si preparano con la verza e ripieno di carne
Dolce “Clatite” – un tipo di crepes, vino e caffè
Degustazioni di grappa e “Visinata” ( Liquore a base di amarene. Tipo Cherry) fatte in casa dai nostri cuochi George e Marinela

Costo 30 €

Per info e prenotazioni: 366.546.2000 ,  info@caberizzi.it

Per informazioni sul Festival:  festivalpastoralismo@gmail.com

Per comunicazione in lingua romena: redactia@romaniaparadis.com

Scrivi Recensione

commenti