Rievocazione storica “Miracol si grida” – Treviglio

Rievocazione storica “Miracol si grida” – Treviglio – Lacrime dal dipinto nel 1522

L’edizione 2018 in programma per domenica 8 aprile nel centro storico dalle ore 15

Miracol si grida è una sfilata e rievocazione storica che si svolge nel centro storico di Treviglio la prima domenica di marzo di ogni anno, la seconda in caso di precipitazioni, per commemorare il Miracolo che salvo la città di Treviglio da distruzione certa il giorno 28 febbraio 1522. È una manifestazione molto sentita a livello locale e molte persone accorrono a vederla anche dai comuni limitrofi.

     

I partecipanti alla manifestazione sono divisi in quattro cortei che a turno, partendo dalla piazza Garibaldi, raggiungono una delle quattro porte storiche a testa (nelle vie Roma, Fratelli Galliari, Andrea Verga e San Martino) dove sostano per alcuni minuti per poi tornare indietro in piazza Garibaldi.

Successivamente, dopo l’arrivo di Lautrec con i suoi cavalieri francesi a cavallo intenzionati a radere al suolo Treviglio casa per casa e gli interventi per salvare la città del cardinale Serbelloni, di Bernabò Visconti e quello decisivo delle pie donne che, partendo dalla cappella del Miracolo in via Sant’Agostino si recano in piazza Luciano Manara (adiacente a piazza Garibaldi) gridando al miracolo (Miracòl, Miracòl la Madòna la pians in dialetto bergamasco).

Il corteo si sposta nel piazzale del Santuario: prima i quattro cortei locali ciascuno con il proprio gonfalone e a seguire i soldati di Lautrec a piedi e a cavallo.

Qui Lautrec, sceso da cavallo, dopo aver accertato la veridicità del miracolo del pianto della Madonna, depone l’elmo e la spada, che lascia alla città seguito da tutti i suoi soldati, che, per motivi di tempo, tolgono semplicemente gli elmi.

In seguito gli sbandieratori fanno i loro numeri nel piazzale, per poi spostarsi con tutto il corteo in piazza Garibaldi dove fanno un secondo spettacolo mentre il resto del corteo si ritira.

I principali cortili del centro storico di Treviglio (nelle vie Fratelli Galliari, Andrea Verga, Roma e San Martino) vengono aperti al pubblico ospitando opere d’arte realizzate per l’occasione tra le quali alcuni quadri.

Il Miracolo della Madonna delle Lacrime.

Il ‘500 segnò un periodo particolarmente infelice per Treviglio, comune della pianura Bergamsca.

Molte le lotte nei primi anni del secolo per le contese tra Veneziani e Francesi. Nel 1509 i Veneziani saccheggiarono e depredarono il Borgo, appiccandovi diversi incendi che distrussero persone, edifici e ricchi patrimoni librari e documentari.

Cacciati i Veneziani dai Francesi, la Gera d’Adda diventò oggetto di conquista per Carlo V di Spagna presente a Milano e al quale i Trevigliesi chiesero protezione, suscitando le ire dei Francesi, che, guidati dal generale Odetto di Foix, visconte di Lautrec decisero di muovere battaglia contro Treviglio.

La sera precedente l’attacco da parte delle truppe francesi, i Trevigliesi, ormai allo stremo delle forze e consapevoli di non essere in grado di resistere all’assedio, si riunirono in preghiera intorno ad una immagine della Madonna col Bambino, dipinta su una parete del Monastero delle Agostiniane.

All’alba del 28 febbraio 1522 il dipinto cominciò a versare lacrime, inducendo i fedeli e le monache lì riuniti a gridare: Al Miracolo!

Il clamore della folla giunse fino al generale Lautrec e ai consoli della Città, i quali convenuti sul posto, constatarono la prodigiosità dell’evento. Il Generale depose e fece deporre le armi e le insegne ai piedi dell’immagine, risparmiando il Borgo dal saccheggio e dalla distruzione. Il 1° giugno dello stesso anno il Comune deliberò che l’ultimo giorno di febbraio fosse proclamato festa civile.

Il Santuario della Beata Vergine delle Lacrime venne edificato tra gli ultimi anni del secolo XVI e i primi del XVII: nel 1619 con solenni cerimonie, venne qui traslata l’immagine miracolosa ed ogni anno, l’ultimo giorno di febbraio, i Trevigliesi ricordano l’evento con riti religiosi e civili, che vedono sempre una straordinaria partecipazione di persone. (Tratto dalla Guida di Treviglio ed. 2002 della Pro Loco Treviglio).

HOME PAESE Treviglio ARTICOLI Treviglio ITINERARI Treviglio EVENTI  Treviglio NEGOZI Treviglio MANGIARE Treviglio DORMIRE Treviglio LOCALI Treviglio SERVIZI Treviglio AZIENDE Treviglio CASE Treviglio SCUOLE Treviglio ASSOCIAZIONI Treviglio ARTISTI Treviglio WEB CAM Treviglio VIDEO Treviglio

Scrivi Recensione

commenti

SPONSOR di Treviglio – Vuoi sostenere la pagina del tuo comune?

INFORMAZIONI

Attività TreviglioNegozi TreviglioAziende TreviglioServizi TreviglioLocali TreviglioRistoranti TreviglioPizzerie TreviglioItinerari TreviglioPaese TreviglioComune TreviglioDove andare TreviglioInformazioni TreviglioNotizie Treviglio Info Treviglio Storia TreviglioPersonaggi Treviglio Numeri Utili Treviglio Curiosità Treviglio Popolazione Treviglio Frazioni Treviglio Vivere Treviglio Informazioni Turistiche Treviglio Treviglio Comune Treviglio Informazioni Treviglio Paese Treviglio Fotografie Immagini TreviglioTreviglio FotografieFoto TreviglioEventi TreviglioScuole TreviglioAssociazioni TreviglioHotel TreviglioDove Dormire TreviglioOggi TreviglioDove Mangiare Treviglio