Prosegue la rassegna estiva “Storie Note. Borghi in musica” 2017

“Storie Note. Borghi in musica” è un progetto artigianale, partito dal piccolo e coltivato con passione da chi lo ha ideato. In cambio: la soddisfazione di vederlo funzionare e crescere.
La Rassegna estiva propone sei serate di letture con musica dal vivo e coinvolge ogni anno attori e musicisti che intrattengono un pubblico adulto sempre più numeroso e partecipe negli spazi caratteristici dei tre borghi – Costa di Mezzate, Bagnatica e Montello  che l’hanno organizzata.
Nata da un’idea dei tre Assessori alla Cultura : Veronica Fogaroli, Giorgia Latini e Anna Natalini , e resa possibile grazie alla stretta collaborazione intessuta tra le rispettive Amministrazioni, l’iniziativa trasforma gli scorci più suggestivi del territorio in perfette cornici per condividere con tutti la passione per la letteratura e per la musica.
Coinvolta fin dagli inizi nella progettazione, la Rassegna è curata da Francesca Beni, che ogni anno propone un ventaglio di letture molto diversificate tra loro, perché gli spettatori si possano confrontare con differenti tematiche e stili narrativi: i classici della letteratura si alternano agli autori contemporanei, in un caleidoscopio di atmosfere. Sono serate divertenti, commoventi, insolite.

Il mio Iran

La consulenza musicale di Ivan Cannavò ha permesso di prendere contatto con musicisti dai più variegati repertori – classica, jazz, country-folk, sempre alla ricerca degli strumenti e dei generi musicali più adatti alle letture proposte.
Il risultato finale è frutto di un lavoro annuale. La fine di ogni edizione coincide con l’inizio della progettazione di quella successiva: la scelta dei testi, la riduzione dei romanzi, le prove tra attori e musicisti, la promozione delle serate. Da quest’anno “Storie Note. Borghi in musica” ha anche una pagina facebook grazie alla quale è possibile tenersi aggiornati.
Iniziata l’8 giugno col botto con “La sovrana lettrice” di Alan Bennet, la Rassegna prosegue giovedì 15 giugno con l’ironico e amaro “Il Barile Magico” di Malamud e domenica 18 con “Nel mare ci sono i coccodrilli” di Fabio Geda: l’incredibile odissea realmente vissuta da Enaiath, partito a 10 anni dall’Afghanistan e arrivato in Italia a 15 dopo anni vissuti in clandestinità; giovedì 22 spazio a “La zia ha adottato un licantropo” e ad altri poetici racconti di Saki; giovedì 29 appuntamento con “Smith & Wesson” di Baricco, brillante e al tempo stesso spiazzante testo teatrale a tre voci. Chiude la Rassegna di quest’anno “Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte” di Mark Haddon: un bestseller che con la sua leggerezza ha saputo descrivere in modo mirabile la sindrome di Asperger. Protagonista: un bambino alle prese con un caso da risolvere!
Numerosi gli artisti che si esibiranno quest’anno, tra attori e musicisti: Francesca Beni, Marco Pepe, Eliseo Cannone, Giuliano Gariboldi, Pierangelo Frugnoli, Dudù Kouate, Michela La Fauci, Sonia Rovaris, Enz Percus e Giulio Brouzet.
Tutte le serate hanno inizio alle ore 21 e l’ingresso è gratuito.

Scrivi Recensione

commenti

ArabicChinese (Traditional)EnglishFrenchGermanItalianRomanianRussianSpanish
Info