Pensiero di sabato 22 luglio 2017 M.O.Aivanhov

I fiori sono un’immagine degli esseri umani, dei quali dovremmo accontentarci di aspirare il profumo

Imparate a nutrirvi dei profumi dei fiori senza coglierli, poiché un fiore colto è già morto. Dio l’ha posto nel Suo giardino, dove il fiore è raggiante e libero. Voi vorreste a ogni costo portarlo nella vostra casa, oppure mettervelo all’occhiello affinché tutti vedano che vi appartiene. Perché? Non vi basta poterne aspirare il profumo? Ovviamente, i fiori di cui vi sto parlando sono un simbolo. I fiori rappresentano gli esseri umani – uomini e donne – e i profumi sono le loro emanazioni, ossia tutto ciò che di luminoso, caloroso e poetico essi diffondono intorno a sé. Nessuno verrà a rimproverarvi di aspirare quei profumi: essi sono per tutti, e specialmente per coloro che sanno apprezzarli. Invece, se avete reciso un fiore per impadronirvene, sarete ritenuti responsabili se, a causa vostra, quel fiore appassirà o si seccherà. Era stato piantato nel terreno dalla Divinità: perché lo avete strappato?

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Scrivi Recensione