La staffetta internazionale di “Peace Run” è arrivata questa mattina a Bergamo

Da 30 Anni “On The Road” per promuovere la Pace 

Arrivo in Italia, dal 20 al 26 maggio, della staffetta internazionale della Peace Run, Sri Chinmoy Oneness Home Peace Run, che compie 30 anni.

E’ arrivata questa mattina anche a Bergamo la Peace Run, fondata nel 1987 (dal 2005 al 2012 chiamata World Harmony Run), è una corsa podistica annuale a staffetta che attraversa oltre 100 nazioni ( 150 dalla sua nascita ad oggi ), corsa che promuove la pace, l’amicizia e l’armonia, passandosi una fiaccola di mano in mano lungo un percorso di migliaia di kilometri in tutto il mondo. Partita il 25 aprile dall’Irlanda, dopo aver attraversato Inghilterra, Francia, Olanda, Germania, Lussemburgo, Svizzera, la Fiaccola della Pace è entrata in Italia l’altro ieri e questa mattina ha svolto il suo passaggio a Bergamo, accolta a Palazzo Frizzoni dalla presidente del Consiglio Comunale di Bergamo Marzia Marchesi. In Italia la Peace Run 2017 percorre circa km. 452.

Secondo il motto del suo fondatore, Sri Chinmoy, “Pace non significa assenza di guerra, pace significa presenza di armonia, amore, soddisfazione, e unità. Pace significa un flusso di amore nella famiglia umana.“ La staffetta, al fine di mantenere puro e indipendente lo spirito dell’iniziativa, non ha lo sponsor, e questo fa si che il successo sia determinato dal supporto di tutti.

Ogni passo è importante

Gruppi di corridori internazionali consegnano la fiaccola ai membri delle comunità locali: sportivi, rappresentanti delle amministrazioni pubbliche, scuole, anziani, e  anche  celebrità del mondo dello sport, dello spettacolo, della cultura. Lo scopo è quello di condividere un’esperienza di unità e fratellanza, per questo la fiaccola viene passata di mano in mano affinché ognuno possa sentirsi parte di una “famiglia mondiale” che si estende oltre i confini geografici, culturali e sociali.


SABATO 20 MAGGIO

La  fiaccola dalla Svizzera entra in Italia a Ponte Tresa, passando sul ponte dedicato alla Pace come  “Sri Chinmoy Peace Bridge”  ( inaugurato l’08 settembre del 1992)

DOMENICA 21 MAGGIO

CHIASSO – COMO – ADDA  km. 45
– a Laveno Mombello la fiaccola viene consegnata ad Alessandro Rambaldini, campione mondiale di corsa in montagna, che la porterà in cima al monte Sasso del Ferro, sul lago Maggiore, dove la consegnerà a Chistian Ciech, campione mondiale di deltaplano, che dalla sommità del monte decollerà con il suo deltaplano e atterrerà con la fiaccola a Laveno verso le 11.15 dove la fiaccola sarà accolta dalle autorità locali.

LUNEDÌ 22 MAGGIO

ADDA  – BERGAMO – BRESCIA  km 75

BERGAMO
– a Bergamo la staffetta  verrà  accolta :

– nella  scuola primaria Manzoni  (10.15 – 11.15);

– nella scuola primaria Don Bosco (11.30- 12.30) ;

–  in comune dalla Presidente del Consiglio di Bergamo (verso le ore 13.00)

Poi, riparte da Bergamo in direzione Brescia .

BRESCIA 

– a Brescia arrivo previsto ore 17.30 Piazza Loggia –si fa il giro delle tre Piazze, e ci si ritrova in Piazza Vittoria  per l’accoglienza della Fiaccola.

 Si corre nel centro storico con i podisti  di  Corri per Brescia  e rappresentante del comune di Brescia . Un’ occasione anche per i cittadini di poter  tenere la fiaccola e condividerne i valori.

MARTEDÌ 23 MAGGIO

BRESCIA – VERONA  – SAN BONIFACIO  km. 95

   Visite alle Scuole

        – Scuola primaria Tito Speri , ore  8.30 – 9.15/9.30

        – Scuola Primaria Ungaretti, ore  9.30/9.40 – 10.30/10.40

        – Partenza  da Brescia in direzione Verona

Verona
–  Ritrovo in Piazza Bra il Coro dell’Arena di Verona, che accoglie  i tedofori e eseguirà il canto Peace Run, presenti scuole e autorità.

MERCOLEDÌ 24 MAGGIO

SAN BONIFACIO – VICENZA – PADOVA km. 60
– a Vicenza  visita alle scuole in mattinata
– a Padova arrivo ore 16.30 prende la fiaccola il campione di ciclismo estremo, detentore di 13 guinness, Giuliano Calore, che con un gruppo di podisti accompagna la fiaccola all’antica Università patavina, ricevimento da parte del prorettore, coro di bambini, studenti e gogliardi, visita cattedra di Galileo ecc.
– ore 15,45 allo stadio Franceschini gli atleti incontrano la fiaccola

GIOVEDÌ 25 MAGGIO

PADOVA – MESTRE – SAN DONA’ DI PIAVE km. 72
– a Padova  ore 8.30  visita scuola
-ore 10,00: ingresso all’ Orto Botanco con posa targa al platano millenario dedicato alla Peace Run
– ore 11,15 – 13,00  – cerimonie di accoglienza alla scuola Francesco Petrarca
– a San Donà ore 18.00 incontro con comunità locale

VENERDÌ 26 MAGGIO

SAN DONA’ – GORIZIA km. 105
– a San Donà  ore 8.30  visita alle scuole
– a Gorizia  passaggio della fiaccola alla Slovenia

Per approfondiemnti e per seguire le varie tappe si può visitare il sito www.peacerun.org

    COSA E’ PEACE RUN
– Il 27 aprile 1987 la prima Fiaccola della Pace fu accesa a New York da Sri Chinmoy, e così ha avuto inizio in tutto il mondo la “Sri Chinmoy Oneness-Home Peace Run”. In un solo momento l’antichissimo anelito alla pace dell’umanità, ha trovato una nuovo modo di esprimersi. Fin dal 1987 le fiaccole di Peace Run sono state portate dai corridori attraverso il mondo, in oltre 150 paesi, collegando ed ispirando persone, comunità e nazioni in un chiaro e dinamico servizio per la Pace. Peace Run mette assieme tutti coloro che amano la pace, provenienti da qualsiasi parte del mondo e da ogni cammino di vita, in una congiunta aspirazione ed intendimento.
– Peace Run infatti mira a costruire una cultura della pace come azione positiva che inizi dalla dimensione personale nella vita quotidiana. Nel suo percorso coinvolge le comunità locali, visita le scuole, offrendo programmi educativi per la promozione di abilità di problem solving partendo dal vissuto quotidiano, secondo il principio che la pace comincia da ognuno di noi.
– Nei suoi 30 anni di attività, Peace Run ha ricevuto il sostegno e l’incoraggiamento di personalità e Istituzioni internazionali quali il Presidente del Consiglio Europeo H. A. Van Rompuy, il Presidente della Conferenza Generale dell’UNESCO dott. Davidson Hepburn, la FAO e numerosi luminari tra i quali citiamo il Santo Padre Giovanni Paolo II, i Premi Nobel per la Pace Nelson Mandela, Madre Teresa, Mikhail Gorbachev, Desmond Tutu.
– L’organizzazione del tratto italiano è affidata all’Associazione di Volontariato “Sri Chinmoy Oneness-Home Peace Run” Italia. Peace Run è una associazione apartitica e apolitica: pur coinvolgendo figure istituzionali, mantiene da esse e dalle relative istituzioni rappresentate una totale indipendenza.
Al fine di mantenere la massima libertà di azione, Peace Run non utilizza sponsor e non è legata ad alcun brand; si finanzia attraverso i contributi dei soci e piccole donazioni private.

Videomessaggio di endorsement dell’allora Presidente della Conferenza Generale UNESCO in cui si evidenziano le comuni finalità tra le attività di Peace Run e la missione dell’Agenzia ONU.

Per informazioni sulle tappe di Bergamo e Brescia contattare:  Virochana A. Lacanna (coordinatrice di Tappa Sri Chinmoy Oneness Home Peace Run) Tel. 340/8438627

Scrivi Recensione

commenti

ArabicChinese (Traditional)EnglishFrenchGermanItalianRomanianRussianSpanish
Info