La Famiglia Giovanelli di Gandino |

La Famiglia Giovanelli di Gandino

La Famiglia Giovanelli di Gandino

Celebre casata di mercanti lanieri originari di Gandino, i Giovanelli dominarono per secoli il commercio della lana e dei panni nella val Gandino. Per necessità di commercio alcuni rami si trasferirono nel Trentino, a Venezia, a Jesi, ad Ancona e in Ungheria; dopo la nobiltà bergamasca acquisita nel 1358, dal XVI secolo la casata fu decorata della nobiltà imperiale per i servizi prestati sotto le bandiere dell’imperatore con funzioni militari. Il ramo più illustre fu quello che, ascritto nel 1668 al patriziato veneto, ottenne numerosi feudi, il rango di conti del Sacro romano impero e la dignità magnatizia in Ungheria, dove possedeva vaste proprietà, e infine il titolo di principi dell’impero austriaco. I Giovanelli possedevano estesissimi beni e terre feudali in val Gandino, in val Cavallina e nella pianura bergamasca, nel Veneto, a cui si aggiungevano beni in Austria e nel Trentino.

Link: Storia del Castello Giovanelli di Luzzana

I Giovanelli erano ricchi mercanti e alcune «leggende metropolitane» narrano addirittura che la famiglia avesse il vezzo di utilizzare attorno al tavolo, per sedersi, dei grossi sacchi di monete d’oro. La ricchezza del casato gandinese raggiunse una tale entità che anche l’imperatore d’Austria Ferdinando Massimiliano ottenne un prestito per finanziare alcune campagne di guerra, elargendo in cambio titoli nobiliari.

Link: Storia del Palazzo Giovanelli di Gandino

Nel cortometraggio vengono evidenziate le figure di tre Giovanelli particolarmente famosi: Gian Andrea, nato nel 1618 e morto appena 30 anni dopo, che fu barone di Telvana e salvò il castello di San Benedetto in Ungheria dalla minaccia dei Turchi, dove possedeva ricche miniere di rame; Gualtiero (morto attorno al 1590) che fu capitano di cavalleria dell’esercito di Carlo V e guidò i soldati alla riconquista di Costanza; Francesco (morto intorno al 1583) che fu architetto militare e capitano generale dell’artiglieria dell’imperatore Rodolfo II.


Vengono ricordate le grandi elargizioni dei Giovanelli alla comunità di Gandino: l’antico monastero benedettino (ora sede della casa delle Orsoline di Gandino), i palazzi di famiglia (in quello di via Castello c’è un magnifico portale alto oltre sei metri, in pietra arenaria). Non va dimenticata la basilica di Santa Maria Assunta, per la quale i Giovanelli furono prodighi di doni, a partire dalla grande cupola centrale, disegnata Giovan Maria Bettera. Da rilevare che per fortunata coincidenza saranno proprio i Giovanelli i protagonisti della monumentale rievocazione storica «In Secula», già programmata dalla Pro loco per sabato 30 giugno 2007, vigilia della festa dei Santi patroni.

Il Castello Giovanelli di Luzzana   Il Palazzo Giovanelli di Gandino   Palazzo Fogaccia Giovanelli – Clusone

LINK : Palazzo Fogaccia Giovanelli – Clusone

Nel 1939 il palazzo diviene Fogaccia Giovanelli, a seguito del matrimonio della Contessa Giulia Fogaccia Zammitti, nipote e erede del Conte Piero Fogaccia, con il Principe Giuseppe Giovanelli, famiglia originaria della Val Gandino e imparentata con quella di Guglielmo Marconi, anche se gli sposi abiteranno prevalentemente la Villa Giovanelli Fogaccia a Roma.

L’archivio è formato da 504 faldoni e registri che conservano documentazione dal XII al XX secolo, e soprattutto del XVII secolo, quando la famiglia raggiunse l’apice della floridezza economica. Benché non inventariato, è comunque possibile individuare all’interno dell’archivio varie sezioni, divise in base alle aree geografiche delle proprietà fondiarie (Bergamo, Brescia, Caldaro, Castel di Pietra, Padova, Polesine, Telvana, Treviso, Venezia, Vicenza), a loro volta normalmente suddivise nelle voci acquisti, affittanze, affrancazioni, estimi, convenzioni, inventari, livelli attivi e passivi, privilegi, vendite. Si segnala la presenza di vari gruppi di lettere di cui non si conoscono ancora né consistenza nè datazione. Una parte dell’archivio è corredata da inventari settecenteschi, che però non sono più utilizzabili.

HOME PAESE Gandino ARTICOLI Gandino ITINERARI Gandino EVENTI  Gandino NEGOZI Gandino MANGIARE Gandino DORMIRE Gandino LOCALI Gandino SERVIZI Gandino AZIENDE Gandino CASE Gandino SCUOLE Gandino ASSOCIAZIONI Gandino ARTISTI Gandino WEB CAM Gandino VIDEO Gandino

Scrivi Recensione

commenti

SPONSOR di Gandino – Vuoi sostenere la pagina del tuo comune? INFORMAZIONI

Andrea Sepe Jeans GandinoMacelleria Coter GandinoMerceria Fili e Profili GandinoCartoleria Fashion School  GandinoLavasecco Bonazzi GandinoRistorante Monte Farno GandinoGandino Erboristeria NaturalmentePizzeria Capriccio GandinoAcconciature Valeria Style GandinoMauro Orafo GandinoPanificio il Fornaio GandinoParrucchiera Silvia GandinoCiumba GandinoMoquette Moro Gandino Arcos Centro Estetico Gandino Bar Liù GandinoArredamenti Valgandino Gandino Tabaccheria Silvia Gandino Ottica Bonazzi Gandino Pastificio Bergamelli Gandino Scuola Danza Gandino Perletti Gandino La bottega dell’arte Gandino Rifugio Parafulmine Gandino Panificio Spiga d’Oro Gandino Calzolaio Ferrari Gandino Alimentari Ferrari GandinoAnesa Hifi GandinoAntica Fontana GandinoFerramenta Lanfranchi GandinoCalzature Zenoni GandinoAbil Legno Maffeis GandinoEikos Materassi GandinoImpresa Edile Paganessi GandinoOttica Rottigni GandinoBar Sport GandinoConizzoli Lorenzo GandinoImmagine di Sonia GandinoAgricoltura Savoldelli Clemente Gandino Globo Arredi Gandino Impresa Edile Della Torre Gandino Carrozzeria Nicoli Gandino Onoranze Funebri San Michele – Gandino Visitare Gandino Visitare Gandino Visitare Gandino Visitare Gandino Visitare Gandino
ArabicChinese (Traditional)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRomanianRussianSpanish
error: Tasto destro disattivato !!
×