La Casa di Leo apre le porte Sabato 13 gennaio a Treviolo

Quello che era un sogno è diventato realtà.

Dopo quasi sei mesi di lavori – conferma don Andrea, presidente di Eos onlus (associazione che ha realizzato e gestirà la struttura – finalmente inauguriamo un grande progetto!”

La casa di Leo si trova a Treviolo ed è una struttura che accoglierà fino a 5 famiglie di bambini in cura presso l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

I nostri piccoli pazienti spesso provengono da altre città lombarde, da altre regioni d’Italia, a volte anche dall’estero. Ad aggravare i timori e l’ansia dei parenti dei bambini da noi ricoverati, vi è certamente anche la preoccupazione di dover cercare un alloggio nei dintorni dell’ospedale per giorni, settimane o addirittura mesi – ha spiegato Carlo Nicora, direttore generale dell’ASST Papa Giovanni XXIII –. Per questo salutiamo con gioia l’apertura de “La Casa di Leo” voluta da Eos onlus. Un grazie a don Andrea, ai volontari di Eos onlus e a tutti i loro partners e sostenitori per aver contribuito a realizzare questo importante progetto”.

È una casa pensata appositamente per la gestione di questo tipo di utenti: grandi spazi condivisi come la vasta zona giorno, il patio all’interno della corte chiusa e il giardino che circonda tutta la casa, coadiuvati dalle stanze minimali ma dotate di tutto, con letto matrimoniale e singolo e bagno privato. Tutto realizzato in legno.

Casa di Leo Bergamo

La Casa di Leo – commenta Angelo Marchetti, titolare di Marlegno, l’azienda costruttrice – è stata da subito una sfida. Ci abbiamo messo tutto il nostro saper fare, il nostro impegno e attenzione per rispettare il budget e le tempistiche. L’abbiamo fatto con passione, sempre supportati da un’intera comunità che con dedizione ha fatto si che il sogno si realizzasse.”

Un costo complessivo di oltre 900.000 € per una casa tecnologicamente avanzate e con standard qualitativi di alto livello. Così commenta Fabio Leoncini, a.d. di Yousave, azienda che ha realizzato gli impianti: “Per noi non è stata una scelta difficile: mettere a disposizione la nostra esperienza per aiutare a gestire in modo “efficiente” l’energia della Casa di Leo, collaborando con un gruppo che di energia ha saputo sommarne tanta dietro il proprio sogno. È per noi di Yousave un piacere collaborare con EOS e con La Casa di Leo.”

La Casa di Leo oggi può aprire i battenti grazie a Fondazione Cariplo che con l’erogazione di 300.000 € a fondo perduto ha dato una grande spinta al progetto, Ikea che donerà completamente l’arredo interno e molti altri amici che con i loro contributi hanno fatto in modo di realizzare il sogno di Eos.

L’inaugurazione è fissata per sabato 13 gennaio 2018 alle ore 18.00 presso la struttura sita in via Aldo Moro a Treviolo alla presenza del Vescovo di Bergamo Mons. Francesco Beschi e delle autorità del territorio. Tutti sono invitati.

Inoltre domenica 14 gennaio dalle ore 10 alle 17 sarà possibile entrare e visitare liberamente la Casa prima che essa accolga le famiglie dei bambini in cura presso l’ospedale. Sono invitati in modo particolare i bambini e i ragazzi: saranno allestiti laboratori interattivi tutta la giornata e si accoglieranno volentieri generi alimentari di prima necessità per le famiglie che arriveranno.

Scrivi Recensione

commenti

ArabicChinese (Traditional)EnglishFrenchGermanItalianRomanianRussianSpanish
Info