Il Ducato di Piazza Pontida presenta: I Giovedi culturali, “Caravaggio tra verdura e frutta”

Giovedi 26 ottobre alle ore 21.00 presso la sede del Ducato di Piazza Pontida si terrà il convgno dal titolo ” Caravaggio tra verdura e frutta”  . I relatori saranno il dott. Ing Paolo Moschini e dr.ssa Laura Ciccarelli.

“Ne hanno parlato e sparlato fior di scrittori”, dice Paolo Moschini, ” lo hanno investigato e studiato generazioni di critici…ma lasciamo però ai dotti ed ai sapienti l’analisi dell’universo di Caravaggio ( la luce ed i colori , i simboli e le interpretazioni e invece riflettendo sull’uomo Michelangelo Merisi rivolgiamoci ai suoi vizi ( ne aveva molti, sembra) e tra i vizi capitali ( tutti peraltro molto interessanti) andiamo a curiosare a proposito della “Gola” del Sommo pittore. Michelangelo di frugoli origini lombarde, ancorché di modesta estrazione sociale , ma con sani appetiti di rustica pianura, confessò che quando approdò a Roma fu ospite di monsignor Pandolfo Pucci da Recanati da lui soprannominato monsignor Insalata dall’unico alimento che gli forniva come mangiare quotidiano e che gli faceva  ” antipasto, secondo e dolce”. Ecco quindi alcune notizie da cui partiremo per scoprire altre chicche eno-gastronomiche del giovane orobico pittore d’ingengo torbido e contentioso piovuto e sballottato ora in viaggio e in fuga tra Napoli, Malta e Sicilia, mondi diversissimi culturalmente e gastronomicamente discorrendo. Innanzitutto: cosa si mangiava in Italia alla fine del Cinquecento? Quali differenze tra il Nord, il Centro ed il Sud? Quali differenze tra i Nobili ed i Prelati, tra i Mercanti ed i Soldati, tra i Contadini e i Pauperes?

Viaggeremo tra Nature morte e Collazioni di zuccaro, tra Sculture con trionfi di alimenti e opere eseguite da autori sulla scia di Caravaggio, nate dopo la celebre Canestra di frutta, oggi conservata all’Ambrosiana di Milano. Dove arriveremo nel  nostro vagabondare  eno-gastro-pittorico? Ah saperlo!”

Paolo Moschini

Scrivi Recensione

commenti

Richiedi info