Arte per ridere. La caricatura italiana dal Cinquecento ai tempi nostri in mostra a Bergamo

500 anni di caricatura italiana a Bergamo da Giovedì 8 febbraio al 6 maggio 2018

Cinquecento anni di satira in un percorso che svela la caricatura come arte, per ridere, sì, ma arte in grado di raccontare in modo immediato i personaggi, i costumi e i temi che hanno caratterizzato i grandi periodi storici dell’Italia, dal Rinascimento al Risorgimento, dalla Grande Guerra ai giorni nostri. Giovedì 8 febbraio, alle ore 18, nell’Atrio scamozziano della Biblioteca Civica Angelo Maj, alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Bergamo, Nadia Ghisalberti, viene inaugurata la mostra Arte per ridere. La caricatura italiana dal Cinquecento ai tempi nostri.

Giovedì 8 febbraio, alle ore 18, nell’Atrio scamozziano della Biblioteca Civica Angelo Mai, alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Bergamo, Nadia Ghisalberti, viene inaugurata la mostra Arte per ridere. La caricatura italiana dal Cinquecento ai tempi nostri.

La mostra nasce dalla felice collaborazione tra la Biblioteca Angelo Mai, istituzione pubblica con un immenso patrimonio bibliografico e documentario, e il collezionismo privato rappresentato dal Fondo Paolo Moretti per la satira politica, raccolta formata attraverso un sapiente lavoro di ricerca focalizzato su una forma d’arte a lungo considerata ‘minore’.

Cinquecento anni di satira in un percorso ricco di stimoli che svela la caricatura come arte, per ridere, sì, ma arte in grado di raccontare in modo immediato i personaggi, i costumi e i temi che hanno caratterizzato i grandi periodi storici dell’Italia, dal Rinascimento al Risorgimento, dalla Grande Guerra ai giorni nostri.

Un disegno originale di scuola leonardesca, edizioni antiche esemplari della circolazione del genere letterario satirico, tutti provenienti dalle raccolte della Mai; una serie di riproduzioni di caricature da noti pittori e artisti del Cinque, Sei e Settecento; alcuni rari e preziosi album realizzati da illustratori e grafici di diversa scuola, fioriti nell’Ottocento con grande fortuna, strumenti di propaganda politica e di satira sociale; due caricature provenienti del Museo donizettiano che effigiano il compositore bergamasco Gaetano Donizetti, autoritrattosi in una di esse con sagace ironia; album novecenteschi che, accanto alla satira, propongono una visione dolente dell’umanità messa alla prova dal primo conflitto mondiale; pubblicazioni satiriche bergamasche, riviste, spartiti e almanacchi musicali; fino al segno contemporaneo di Pietro Ardito, magicamente essenziale ed illuminante; questa la sostanza dell’esposizione, forzatamente composta da una piccola selezione delle raccolte di provenienza, grazie alla quale è possibile costruire un sorridente, talvolta irridente, itinerario nelle trasformazioni del gusto delle immagini che anche le caricature sanno restituire con forza e, in molti casi, con grande qualità.

La mostra rimane allestita fino al 6 maggio 2018 ed è liberamente visitabile durante gli orari di apertura della Biblioteca. Visite guidate potranno essere programmate su richiesta o in occasione di aperture straordinarie.

9 febbraio — 5 maggio 2018

Biblioteca Civica Angelo Mai Bergamo Alta — Piazza Vecchia, 15 Inaugurazione: 8 febbraio — ore 18

lunedì — venerdì: 8.45 / 17.30 sabato: 8.45 / 13.00

HOME PAESE CITTA’ di BERGAMO ARTICOLI Bergamo e Città alta ITINERARI Bergamo e Città alta EVENTI  Bergamo e Città alta NEGOZI Bergamo e Città alta MANGIARE Bergamo e Città alta DORMIRE  Bergamo e Città alta LOCALI Bergamo e Città alta SERVIZI Bergamo e Città alta AZIENDE Bergamo e Città alta CASE Bergamo e Città alta SCUOLE Bergamo e Città alta ASSOCIAZIONI Bergamo e Città alta ARTISTI Bergamo e Città alta WEB CAM Bergamo e Città alta VIDEO Bergamo e Città alta

 

Scrivi Recensione

commenti

ArabicChinese (Traditional)EnglishFrenchGermanItalianRomanianRussianSpanish
No announcement available or all announcement expired.
Info