Stupenda giornata dei castelli, palazzi e borghi medievali nella Bassa Bergamasca. Tappa del 2 ottobre 2016

Carissimi Amici di Vivere Bergamo ben ritrovati,

Di volta in volta vi scrivo per raccontarvi le nostre esperienze alla scoperta del territorio bergamasco. Il 2 ottobre scorso abbiamo partecipato a un’iniziativa a dir poco eccezionale, organizzata da un team giovane e preparato. Si tratta della “Giornata dei castelli, palazzi e borghi medioevali 2016”, importante evento culturale organizzato dalla IAT  Pro Loco di Martinengo e Bassa Bergamasca Orientale .

castelli-bassa-bergamasca

Il tour è stato pensato in tre date: la prima il 4 settembre, la seconda il 2 ottobre, data in cui siamo stati presenti anche noi di Vivere Bergamo e la prossima e l’ultima il 6 di novembre quando potrete partecipare chiamando semplicemente al numero di telefono 0363988336 dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12.

castelli-e-palazzi-bassa-bergamasca

Tornando al nostro viaggio , appunto quello del 2 ottobre , abbiamo ammirato e potremo ancora farlo, le bellezze dei castelli Bergamaschi di  Pagazzano, Malpaga, il Borgo di Martinengo,  Brignano Gera d’Adda, La Rocca di Urgnano, Caravaggio, il Borgo di Torre Pallavicina col Palazzo Barbò,  il con il suo meraviglioso centro storico e il Museo Rubini, Il Borgo Cologno al Serio.

palazzi-bassa-bergamasca

Arte, cultura e passione per la propria terra,  un bel connubio proposto da un team giovane e dinamico, e non si tratta di uno slogan, ma ciò che ho potuto percepire durante il tour di domenica 2 Ottobre.

Inizierò il mio racconto sottolineando  l’ottima accoglienza sul pulman da parte di Diego e Paola, i nostri due giovani accompagnatori che con competenza e professionalità ci hanno fatto sentire veramente le nostre forti radici bergamasche durante l’intero itinerario. Ci hanno trasmesso un forte senso di appartenenza, forse necessario, visto i tempi confusi che stiamo vivendo. Durante le visite e gli work shop abbiamo ricordato forte la nostra identità e questa è sicuramente un’esperienza che proponiamo a tutti quanti. Mi piace inoltre ricordare e ringraziare l’allegra compagnia di 60 persone tra cui due signore inglesi, dunque anche sotto il punto di vista della presenza l’iniziativa ha fatto centro.

bassa-bergamasca

Spesso il nostro giovane accompagnatore Diego, durante il viaggio, ha evidenziato la motivazione che la Pro loco di Martinengo e la Bassa Bergamasca Orientale  hanno avuto, promuovendo  questi itinerari: il rilancio della pianura attraverso la bellezza dei Castelli e dei Borghi, potendo cosi creare posti di lavoro, sopratutto per i più giovani.

visita-2-ottobre-bassa-bergamasca

Il riferimento ai giovani  per noi è  sempre un leitmotiv ricorrente. Come tutti voi sapete, Vivere Bergamo è sempre vicino ai giovani, in special modo a quelli che amano fare, che amano stare tra la gente e che si rimboccano le maniche, questo nulla toglie a chi in passato ed ancora oggi tira la “carretta” e nonostante l’eta si prodiga per gli altri (leviamo il cappello a queste persone) ma sono convinto che per i giovani debba esserci un futuro migliore, chi pizzaiolo, muratore, infermiere, sportivo, giudice, politico, scienziato e “perché no” giovani che attraverso la promozione dell’arte e del territorio si guadagnano da vivere.

bergamasca-orientale

Hanno pienamente ragione i nostri giovani amici Diego e Paola:  il turismo legato alla cultura sono il nostro “petrolio” e  io aggiungerei che loro sono il nostro oro!

A presto!

Artcolo e foto a cura di Carlo Picinali

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.