Pensiero di venerdi 8 gennaio 2016 M.O.Aivanhov

Impronte beneficheda lasciare ovunque al nostro passaggio

Pensiero del giorno
Pensiero del giorno

Di certe persone abitate dall’odio, dalla violenza e dallo spirito di distruzione, si diceva che ovunque passassero non cresceva più l’erba. Si tratta di un’immagine che però non è esagerata. Viceversa, altri esseri, abitati dall’amore e dalla bontà, al loro passaggio lasciano ovunque impronte talmente benefiche che quelli che vengono dopo di loro si sentono illuminati, confortati e vivificati, senza sapere perché. Possa la conoscenza di questa verità ispirarvi la volontà di manifestarvi ovunque come presenza benefica. In tutti i luoghi in cui vi trovate, anche solo per qualche istante pensate almeno a pronunciare i migliori auspici: «Possano tutti quelli che verranno qui essere toccati dalla luce! Dato che sono tutti figli di Dio, siano ispirati dal desiderio di lavorare per la pace e per la fratellanza!». Quando si tratta di esseri che vi sono cari, è forse necessario dirvi di augurare loro le cose migliori? No, lo fate spontaneamente, perché i vostri sentimenti vi spingono a farlo. Allora perché non pensare spontaneamente a formulare i migliori auspici anche per tutti gli esseri nel mondo?

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.