Pensiero di sabato 6 febbraio 2016 M.O.Aivanhov

6 febbraio 2016 Pensiero del giorno0

Perdonola legge divina lo accorda solo a chi ha riparato ai propri errori

Avete fatto un torto a qualcuno e andate a presentargli le vostre scuse. Benissimo, ma questo non è sufficiente: dovete ancora riparare ai danni. Pensiero del Maestro Aivanhov

Solo in questo modo sarete assolti. Dire a chi avete danneggiato: «Sono mortificato, mi perdoni…» è insufficiente, e la legge divina vi perseguirà finché non avrete riparato al male che avete fatto. Direte: «Ma se la persona che ho danneggiato mi perdona?». No, la questione non si risolve così facilmente, perché una cosa è la legge, altra cosa la persona. Anche se la persona vi ha perdonato, la legge vi persegue finché non avrete riparato. Ovviamente, chi perdona dà prova di nobiltà e generosità, si libera dai tormenti e dai rancori che lo trattenevano nelle regioni inferiori del piano astrale. Se Gesù ci chiede di perdonare i nostri nemici, è affinché riusciamo a liberarci dai pensieri e dai sentimenti negativi che ci disgregano. Ma il perdono non risolve la questione: il perdono libera le vittime, quelli che hanno subito dei danni, ma non libera i colpevoli, quelli che hanno commesso gli errori. Per liberarsi, il colpevole deve riparare.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.