Pensiero di sabato 17 ottobre 2015

Terra (Una) – da arare e seminare: la nostra testa
semina

“La pratica della filosofia, delle scienze e delle arti dove condurrà gli esseri umani, se questi non sono anzitutto vivi e ben nutriti? Nelle università e nelle accademie sicuramente si trasmettono molte conoscenze agli studenti, ma non li si nutre. Ecco perché questi hanno spesso le gambe vacillanti, il cuore vuoto e la nebbia davanti agli occhi. Alla scuola dei grandi Iniziati, invece, gli studenti vengono nutriti bene, e quando sono diventati forti e robusti li si mette al lavoro, si dà loro un aratro, e si spiega loro come arare e seminare la terra. Direte: «Cosa? Una terra da arare e da seminare? Quale terra?». Quella che ciascuno possiede: la propria testa.
Coloro che sanno arare e interrare buoni semi nella propria terra, mangeranno a sazietà per tutta la vita. Gli altri vedranno spuntare solo erbacce, che non solo non saranno utili, ma nuoceranno a loro stessi e a tutti quelli hanno intorno.”

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.