Pensiero di mercoledi 24 agosto 2016 M.O.Aivanhov

La Fede si nutre della consapevolezza delle ricchezze deposte da Dio nella creazione

Avere la fede significa fare ogni giorno esperienze che ci permettono di percepire la realtà del mondo divino. Sì, perché anche la fede si nutre, e si nutre via via che noi prendiamo coscienza delle ricchezze che Dio ha deposto in tutto quello che ci circonda – la terra, l’acqua, l’aria, la luce del sole – e facciamo degli sforzi per lavorare con esse.

Pensiero del giorno Aivanhov

A cosa serve recitare e cantare che si crede in “Dio, Creatore del cielo e della terra”, se non si fa niente affinché quel cielo e quella terra ci aiutino a rafforzare la nostra fede in Lui? Si è inconsapevoli, negligenti, superficiali, si recide il legame con la Sorgente della vita, e poi si dice: «Niente ha senso… Dio non esiste». In realtà se faceste lo sforzo di respirare e mangiare coscientemente, già vi apparirebbe un senso e sentireste la potenza divina. Nulla vale quanto le esperienze: sono queste a consolidare la vostra fede… Quando avrete fatto certe esperienze, sarete obbligati a sentire, in voi e attorno a voi, la presenza di quell’Essere sublime, creatore dell’universo.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.