Pensiero di mercoledi 13 gennaio 2016 M.O.Aivanhov

Meditazioneuna pausa nella corsa precipitosa del tempo

Pensiero del giorno del Maestro Aivanhov
Pensiero del giorno del Maestro Aivanhov

Quando non sopportano più il presente, gli esseri umani si rifugiano nell’avvenire. Tuttavia non ci guadagnano niente, poiché un giorno o l’altro saranno costretti ad arrendersi all’evidenza: dato che quell’avvenire immaginario non aveva alcun fondamento solido, ciò che essi scoprono è il vuoto, è l’angoscia. Comincino quindi a vivere bene l’oggi: hanno talmente tante cose da assaporare, da vedere, da apprezzare e a cui pensare! Ma per vivere il momento presente, devono imparare a fermarsi, a fare una pausa, a non lasciarsi più trasportare dal succedersi degli avvenimenti e degli stati interiori che quegli avvenimenti creano in loro. Certo, la vita non è altro che un flusso ininterrotto, ma occorre trovare il modo di fermarsi per fare un po’ di ordine in se stessi, per accordarsi a ritmi più armoniosi. Ed è per questo che la meditazione è estremamente necessaria. Meditare significa rallentare la corsa precipitosa del tempo, al fine di introdurre in sé un ritmo, una pace e una luce che lasceranno a lungo la loro impronta.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.