Pensiero di martedi 12 aprile 2016 M.O.Aivanhov

12 aprile 2016 Pensiero del giorno0

Luce, bevanda dell’immortalità

In Grecia era chiamata “ambrosia”, in India “soma”, gli alchimisti la chiamano “elisir della vita immortale”…

Sole - Pensiero di Aivanhov

Tutte le culture hanno menzionato l’esistenza di una bevanda dell’immortalità, e alcuni indicano addirittura come prepararla. In realtà questa bevanda esiste in natura, ma ovviamente non la si trova ovunque: la si trova solo nelle regioni più sottili e più pure dello spazio, e in certi momenti particolari come ad esempio il sorgere del sole. L’aurora è il momento più favorevole della giornata, poiché la vera bevanda dell’immortalità è la luce, e al mattino, al sorgere del sole, possiamo captare quella luce per nutrire con essa i nostri corpi sottili. Se in primavera e in estate andiamo a contemplare il sole che sorge, è proprio per riuscire a bere quella quintessenza di vita che il sole diffonde nell’universo. Le pietre, le piante, gli animali e gli esseri umani ne ricevono almeno qualche particella. Tutti gli esseri viventi captano queste particelle in modo inconsapevole, ma gli esseri umani possono imparare a captarle in modo cosciente. Fate lo sforzo di alzarvi al mattino per salutare l’aurora, per accogliere quella luce nel vostro cuore, nella vostra anima, e assaporerete la vita immortale.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.