Pensiero di martedi 10 novembre 2015

Stabilitàfondamento dell’impegno spirituale

paesaggi-landscapes01

Dal giorno in cui avete deciso di camminare sulla via della luce, non abbandonate mai questo orientamento. Per tutto il resto potete cambiare, ma non abbandonate mai il vostro orientamento divino. E soprattutto cercate di capire bene che “stabilità” non significa “immobilità”. Essere stabili significa essere fedeli ai propri impegni, significa proseguire – qualunque cosa accada – lungo il cammino verso l’alto, il che è più difficile che essere gentili, servizievoli, amabili, generosi e coraggiosi. Quando siete ben disposti, vi ripromettete di camminare sempre nella stessa direzione, e vedete che superate tutti gli ostacoli. Ma qualche giorno dopo, a seguito di uno smacco o di una delusione, vi trovate in un altro stato d’animo, e allora non vi ricordate nemmeno più di aver preso quelle decisioni. Dove credete di arrivare in questo modo? Quello invece è più che mai il momento di non ritirarsi.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.