Pensiero di lunedi 23 novembre 2015

Provepreparare in anticipo i mezzi per superarle

pensiero del giorno 2

Può succedere a tutti di sentirsi, interiormente, come se si stesse attraversando un deserto: non si ha più il gusto né il desiderio di niente, tutto diventa insipido, estraneo, vuoto. Questo è lo stato più grave in cui un essere umano possa cadere. La cosa più grave non è subire fallimenti, essere malati o cadere in rovina, ma è non avere più amore, slancio, fede, perdere il senso della vita. Bisogna dunque pensare a preparare in se stessi gli elementi di cui si avrà bisogno per uscire indenni dal deserto dell’anima. Ogni difficoltà ha una soluzione particolare. La soluzione può essere la luce o la volontà o l’umiltà o la purezza o l’amore… Perciò sforzatevi di non trascurare nessuna di queste potenze, in modo da non trovarvi completamente privi di mezzi al momento della prova. Anche se oggi vi sembra che non vi manchi nulla, non è una buona ragione per non lavorare all’acquisizione degli elementi che – potete starne certi – un giorno vi saranno necessari.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.