Pensiero di lunedi 10 ottobre 2016 M.O.Aivanhov

Superamento di se stessi, esercitarsi quotidianamente

C’è nell’essere umano qualcosa che lo spinge a superare se stesso. Infatti, cosa obbliga gli alpinisti a intraprendere la scalata di cime sempre più elevate e sempre più difficili?

SIMONE MORO ha vinto il Nanga Parbat in prima assoluta invernale
SIMONE MORO ha vinto il Nanga Parbat in prima assoluta invernale

Cosa obbliga i nuotatori e i corridori a nuotare e a correre sempre più veloci? Cosa obbliga i giocatori di scacchi a riflettere per ore intere prima di muovere una pedina sulla scacchiera? Niente. Sono loro stessi che si impongono di realizzare quelle imprese o di risolvere quei problemi. E che gioia provano ogni volta che riportano una vittoria! Quante attività, quanti giochi e competizioni di ogni genere sono stati inventati dagli esseri umani! Ciò dimostra che, nel più profondo di sé, essi provano il bisogno di spostare sempre più in là i propri limiti. Ma allora, tutte queste qualità di resistenza, di bravura o di intelligenza di cui sanno dar prova quando si tratta di giochi o di competizioni, perché non pensano ad applicarle nella loro vita quotidiana? Perché in tal caso si lamentano sempre di dover fare degli sforzi?

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.