Pensiero di domenica 16 ottobre 2016 M.O.Aivanhov

Impronta divina che ogni essere umano porta in sé

Gli esseri umani possono essere paragonati a semi lanciati nel mondo dal Creatore: ogni seme porta inscritta in sé l’immagine della perfezione divina. È questo il significato del versetto della Genesi in cui si dice che Dio creò l’uomo a Sua immagine.

albero-della-vita-aivanhov

E qual è la predestinazione di un seme? Germogliare e crescere fino a diventare un albero. Noi tutti siamo semi, semi prodotti dal Creatore. Significa dunque che in potenza noi siamo delle divinità, e che sforzandoci di migliorare continuamente le nostre manifestazioni, un giorno diverremo delle divinità. È già magnifico essere un seme, ma è ancora meglio diventare un albero con radici, tronco, rami, foglie, fiori e frutti. Perciò custodite bene in voi l’immagine dell’albero; se lavorerete per avvicinarvi alla perfezione divina – quella perfezione la cui impronta, come nel seme, è già impressa da qualche parte in voi – un giorno diventerete un albero di vita.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.