Pensiero di domenica 14 agosto 2016 M.O.Aivanhov

14 agosto 2016 Pensiero del giorno0

Cibo, diventa simile alla sostanza di chi lo assorbe. Trasposizione sul piano mistico

Dato che è il Creatore a fornirci il cibo che tutti i giorni prendiamo, quel cibo è impregnato della Sua vita. Ma allora, come mai quando chi è cattivo si nutre, quel nutrimento – che è divino – non lo rende migliore?

Pensiero di Aivanhov

Il fatto è che ogni essere trasforma gli alimenti nella natura che gli è propria. Un santo, un Iniziato, mangiando lo stesso cibo di un altro, lo trasformerà in luce, amore e bontà. Tutto dipende quindi dallo stato d’animo di chi mangia. Le persone cattive rimarranno tali e diventeranno anzi ancora più cattive, mentre invece le persone buone continueranno a migliorarsi. Si tratta di una legge: ogni creatura assimila gli alimenti alla propria sostanza e li trasforma, e questa legge si applica sia sul piano spirituale sia sul piano fisico. Ecco perché il mistico, l’Iniziato, ha un unico desiderio: offrirsi in sacrificio al Signore per essere assorbito da Lui. Egli sa che assorbendolo, il Signore lo impregnerà della propria luce e lo trasformerà.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.