Lo Scorpione – segno Zodiacale dal 23 ottobre al 22 novembre

24 ottobre 2015 Segni Zodiacali, VETRINA HOME0

Lo Scorpione – segno Zodiacale dal 23 ottobre al 22 novembre

Se esiste un segno zodiacale “vittima” di pregiudizi è lo scorpione. Circondati da un'”aura” oscura e misteriosa, i nativi di questo segno d’acqua vengono spesso descritti come dei predatori: crudeli, approfittatori, dotati di un fascino ingannevole che usano con disinvoltura.

Insomma, individui “pericolosi”, capaci di farci perdere la testa e poi abbandonarci come stracci vecchi. Sono soprattutto gli uomini scorpione che godono di questa fama sinistra, incarnando lo stereotipo del “bello e dannato”. Ma le cose stanno davvero così? La risposta ovvia è no: affatto. Come tutti i 12 segni dello zodiaco, anche lo scorpione ha pregi e difetti, vediamo di scoprirli insieme.

Innanzi tutto, a questo segno appartiene chi sia nato dal 23 ottobre al 22 novembre, nel “cuore” della stagione autunnale. Sebbene il suo elemento sia l’acqua (femminile per eccellenza) , proprio come il segno del cancro e il successivo segno dei pesci, lo scorpione è dominato da due pianeti forti e maschili, Plutone Marte. Ecco perché i nativi dello scorpione, uomini e donne, seppur apparentemente calmi e quieti, sono sempre molto combattivi, estremamente ambiziosi, volitivi e determinati. Esiste una sorta di dicotomia tra l’aspetto quasi “angelico” di scorpioni e scorpioncine, il loro modo di fare gentile e spesso timido, e gli abissi profondi che li agitano interiormente.

E’ appunto questa sorta di dualismo che rende il segno dello scorpione cosìaffascinante e al contempo “pericoloso”, non si sa mai cosa ci si possa aspettare da lui, perché gioca a “spiazzare”. Ma queste sono anche delle qualità non indifferenti. Questo segno, l’ottavo dello zodiaco, è un grande osservatore, possiede una sensibilità profonda, e una grande umanità. La sua intelligenza è analitica e intuiva allo stesso tempo, ha una memoria di ferro, motivo per cui, se subisce un torto, difficilmente lo dimentica. Il suo senso della giustizia è davvero spiccato, ma a differenza della bilancia, si esprime soprattutto nella “lotta” piuttosto che nella “pacificazione”.

Lo scorpione ha grande resistenza fisica e tempra morale, ma se ha un difetto evidente, è la tendenza a isolarsi. Questo lo porta a sviluppare facilmente un senso di alienazione, che non gli fa bene e certo non giova alle relazioni familiari e sentimentali. Esprimere i sentimenti che prova è difficile per lo scorpione, per questo va stimolato senza, però, essere “asfissiato”. In amore lo scorpione èpassionale, intenso, coinvolgente, seduttivo al massimo grado, e la sua sensualitàè travolgente. Raffinato esteta, ama anche la cucina esotica e speziata, e gli ambienti lussuosi, in cui prevalgano i colori scuri e caldi. E’ fedele, non si innamora con facilità perché è per natura un po’ diffidente, ma ama il flirt e adora sedurre, quindi attenzione… !

Essere dello Scorpione vuol dire avere il Sole in Scorpione, cioè essere nati dal 23 ottobre al 22 novembre.

Ottavo segno dello Zodiaco:  femminile, fisso, autunnale

Segno di acqua: emotività, spiritualità, intuitività, magnetismo

Pianeti dominanti: Marte, Plutone (ambizione, combattività, perseveranza, volontà)

Temperamento: passionale

Carattere: forte, dominatore

(a tal fine estrinseca la sua intelligenza acuta, penetrante, critica)

Pregi: intelligenza, determinazione, profondità nei sentimenti

Difetti: ostinazione, temerarietà, intolleranza

(non sopporta limitazioni; ipersensibile, aggredisce e si difende con violenza)

Corrispondenze nel corpo umano: alcuni organi di riproduzione, gli ormoni sessuali,

le ghiandole, l’intestino crasso, il retto

Giorno: Martedì, da Marte (nel segno, il domicilio notturno)

Numero:  8

Colori: rosso e le sue tonalità più scure (amaranto, viola, bordeaux, nero)

Profumo: cedrina, sandalo

Pietre: topazio, rubino, malachite, corniola, zaffiro

Metallo: ferro

Fiori e piante: amamelide, assenzio, erica, orchidea, betulla,

vite, pero, rabarbaro, gladiolo

Animali: aquila, scorpione, serpente, lucertola, lupo, topo

Sport: karatè, lotta, judo, squash, rugby, hockey

Giochi: test, rebus, parole crociate; giochi matematici, elettronici, di abilità, di guerra

Lui

E’ difficile da conoscere. Complicato, diffidente, introverso, scontroso; sa di essere affascinante.

E’ quasi sempre insoddisfatto dei risultati raggiunti e delle situazioni che vive, e questo lo spinge a modificarle, o a trasformarle completamente e impulsivamente,

senza che gli atri riescano a capirne i motivi.

Dal punto di vista affettivo è protettivo, premuroso, rassicurante, ma anche possessivo, geloso e sospettoso.

Sotto il profilo sessuale è senza dubbio uno dei maschi più ricercati.

Lei

E’ una donna intelligente, ambiziosa, magnetica, segreta e passionale.

Le piace intrigare e provocare, per disorientare e per non essere inquadrata in uno schema: sorretta da uno spiccato senso dell’umorismo, si diverte infatti a mettere in difficoltà soprattutto chi e’ ingenuamente convinto di averla in pugno e di conoscerla a fondo!

Affettivamente, ha un estremo bisogno di legami affettivi che possano garantirgli un intenso scambio di emozioni: difatti, vive l’amore con grande intensità e, tutto sommato, in modo sereno e stabile.

I bambini

Dotati di uno sguardo profondo e penetrante, spia di una forza e di una volontà difficili da fronteggiare, questi bambini sono decisi, caparbi, volitivi, intelligenti e intuitivi.

Hanno però un carattere complesso: si mostrano spavaldi, pungenti e critici. Dietro questi atteggiamenti, spesso, nascondono infatti inquietudini e ansie insospettabili, già in tenera età.

La musica ( i nati scorpione)

D. Scarlatti (1685) – Francois Couperin (1668) –  Nicolò Paganini (1782) – Vincenzo Bellini (1801) – Georges Bizet (1838) – Ignazio Pasderewski (1860) – Carl Weber (1786) – Mahalia Jackson (1911) – Petula Clark(1932) – Art Garfunkel (!941) – Neil Young (1945) – Gino Latilla (1924) – Jimmy Fontana (1934) – Pierangelo Bertoli (1942) – Fausto Leali (1944) – Teresa De Sio (1952) – Nada (1953) – Pino Mango (1954) –  Irene Fargo (1962) – Eros Ramazzotti (1963) – Biagio Antonacci (1963) –  Max Pezzali (1967) – Mietta (1969) –  Lighea (1970) 

Personaggi ( i nati scorpione)

 Edoardo III° Re d’Inghilterra (1312) – Fernando Principe del Portogallo (1345) – Isabella Regina di Francia (1389) – Edoardo V° Re d’Inghilterra (1470) – Erasmo da Rotterdam (1467) – Federico Imperatore di Sassonia (1474) – Martin Lutero (1483) –  Benvenuto Cellini (1500) – Bronzino (1503) –  Leonora Principessa d’Asburgo (1534) – Anna Principessa d’Austria (1549) – Carlo X° Re di Svezia (1622) – Penn William (1644) – Edmund Halley (1656) – Re Carlo II° (1665) – Giorgio II° Re d’Inghilterra (1683) – Papa Clemente XIV° (1705) – Maria Antonietta Regina di Francia (1755) – Robert Fulton (1765) – John Kears (1795) – Massimo d’Azeglio (1798) – Mikail Lermontov (1814) – Augustìn Peròn (1840) – Giovanni Giolitti (1842) –  Georges Sorel (1847) – Robert Stevenson (1850) – Margherita Regina di Savoia (1851) –  Albert Fremaux (1853) – T. Roosevelt (1858) – Marie Curie (1867) – Re Vittorio Emanuele III° (1869) – Trilussa (1871) – Paul Valéry (1871) – Maria Principessa di Romania (1875) – Aga Khan (1877) – Pablo Ricasso (1881) – Enrico Pea (1881) – Jean Giraudoux (1882) – Charles Du Bos (1882) – Lorenzo Viani (1882) – Gustavo Adolfo VI° Re di Svezia (1882) – Corrado Govoni (1885) – Ezra Pintor (1885) – Hans Martin (1886) – Giuseppe Villaroel (1889) – Arnaldo Mondatori (1889) – Tazio Nuvolari (1892) –  Louis Myr (1893) –  Jean Rostand (1894) – Natalino Sapegno (1901) – Mafalda Principessa di Savoia (1902) – Aldo Fabrizi (1905) – Mario Soldati (1906) – Katherine Hepburn (1907) – Giovanni Leone (1908) – Romano Bilenchi (1909) – Robert Ryan (1909) – Francis Bacon (1909) – Angelo Moratti (1909) – Guglielmo Petroni (1911) – Henri Troyat (1911) – Roy Rogers (1911) – Bruno Cassinari (1912) – Giovanni Machia (1912) – Jacque Du Bois (1912) – Guillaume Gilet (1912) – Burt Lancaster (1913) – Vivien Leight (1913) – Albert Camus (1913) – Thomas Dylan (1914) – Alberto Lattuada (1914) – Francois Mitterand (1916) – Edilio Rusconi (1916) – Indira Ghandi (1917) –  Art Carney (1918) – Humphry Davis (1918) – Vittorio Buttafava (1918) – Gillo Pontecorvo (1919) –  Lia Zoppelli (1920) –  Michele Principe di Romania (1921) – Charles Bronson (1921) – Edmondo Fabbri (1921) – Giorgio Manganelli (1922) – Francesco Rosi (1922) – Christian Barnard (1923) – Richard Burton (1925) – Rock Hudson (1925) – Oscar Mammì (1926) – Rossella Falk (1926) – Vito Lattanzio (1926) – Sandro Ciottti (1928) – Topolino (1928) – Ennio Morricone (1928) – Bud Spencer (1929) – Michael Ende (1929) – Grace Kelly (1929) – Don Lurio (1929) – Vincenzo Parisi (1930) – Gio Pomodoro (1930) – Annie Girardot (1931) – Franco Interlenghi (1931) – Monica Vitti (1931) – J. Escudero Leni (1932) – Abdon Pamich (1933) – Umberto Agnelli (1934) – Re Hussein di Giordania (1935) – Pietro Longo (1935) – Antonio Porta (1935) – Ferdinando Camon  (1935) –  Alain Delon (1935) – Nino Castelnuovo (1936) – Michael Landon (1936) – Virna Lisi (1937) – Ugo Pagliai (1937) – Vittorio Adorni (1937) – Calisto Tanzi (1938) –  Sofia di Borbone (1938) – Sofia di Grecia (1938) – Pupi Avati (1938) – Salvatore Morale (1938) – Enrico Albertosi (1939) – Amanda Lear (1939) – Gigi Proietti (1940) – Sebastiano Vassalli (1941) – Gianni Brezza (1942) – Martin Scorsese (9142) – Sandro Mazzola (1942) – Roberto Boninsegna (1943) – Danny De Vito (1944) – Gigi Riva (1944) – Rosario Lo Bello (1945) – Hillary Clinton (1947) – Lia Tanzi (1948) – Claudio Risi (1948) – Michael Jones (1948) – Principe Carlo d’Inghilterra (1948) – Nando Dalla Chiesa (1949) – Jucas Casella (1949) – Enrica Bonaccorti (1949) – Carlo Verdone (1951) – Roberto Benigni (1952) – Michele Cocuzza (1952) – Lello Arena (1953) – Anna Marchesini (1953) – Piero Gros (1954) – Woopi Golderberg (1955) – Gloria Guida (1955) – Angela Finocchiaro (1955) – Bo Derek (1956) –  Massimo Ciavarro (1957) –  Marina Suma (1959) – Diego Armando Maratona (1960) – Jodie Foster (12962) – Antonella Elia (1963) – Tatum O’Neal (1963) – Jean Pierre Papin (1963) – Marco Van Basten (1964) – Cristina Parodi (1964) –  Valeria Bruni Tedeschi (1964) – Benedicta Broccoli (1966) – Sophie Marceau (1966) – Sabrina Knaflitz (1967) – Silvio Fauner (1968) – Diego Fuser (1968) – Kristian Ghedina (1969) –   Kim Rossi Stuart (1969) –  Andrea Pezzi (1973) – Lorenzo Battistello (1973) – Alessandro Del Piero (1974) – ecc.

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.