Le vie dell’acqua, conoscere Bergamo attraverso le sue reti idriche

LE VIE DELL’ACQUA

 Fontane, acquedotti e cisterne, conoscere Bergamo attraverso le sue reti idriche

 

Tre chilometri, da piazza Mascheroni alla fontana del Contarini in piazza Vecchia, per scoprire un volto inedito di Bergamo: la sua rete idrica. Domani giovedì 22 settembre è previsto un press tour che partirà alle ore 10.30 con ritrovo in piazza Mascheroni.

piazza-vecchia

Un percorso che permetterà di riscoprire in anteprima un tratto di «Le vie dell’acqua» di Bergamo, progetto patrocinato dal Comune di Bergamo, sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività. Un trekking urbano per attraversare epoche storiche diverse e conoscere tutta la complessa evoluzione del sistema idrico cittadino. Lo sviluppo di Bergamo, infatti, è stato da sempre legato alla presenza di risorse idriche e alla loro ottimizzazione, peculiarità che ancora oggi è portata avanti con nuove tecnologie ingegneristiche. Il percorso, in particolare, metterà in risalto alcune delle perle nascoste di questo sistema, tra fontane, acquedotti e cisterne, patrimonio storico e culturale d’importanza strategica.

A illustrare il percorso a cui parteciperanno Loredana Poli, assessore all’Istruzione del Comune di Bergamo, Paolo Franco, Presidente di UniAcque, una classe di IV elementare dell’Istituto Ghisleni, sarà Gianluca Licata, membro dello staff della Pernice Comunicazione, che ha ideato e curato il progetto.

Chi lo vorrà, inoltre, potrà ripetere l’esperienza sabato 24 settembre, sempre con partenza da Piazza Mascheroni, ma alle 20.30, per una passeggiata in notturna aperta al pubblico a cui è possibile iscriversi attraverso la pagina Facebook di Pernice Comunicazione. Successivamente, il percorso sarà aperto in maniera permanente e liberamente fruibile grazie alle cartine reperibili presso gli info point e gli uffici di UniAcque e ai QR code disponibili sulle targhe informative presenti lungo il percorso.

 

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.