Il Festival della Filantropia 2016 prende il via da Bergamo

 

 Sarà una vera e propria festa per la Fondazione della Comunità Bergamasca e per Fondazione Cariplo, quella che il 1° ottobre si terrà tra il Teatro Donizetti al mattino e Piazza Vecchia al pomeriggio.

teatro-donizetti-bergamo

L’occasione sarà offerta dal venticinquesimo compleanno di Fondazione Cariplo, 25 anni di sostegno alle organizzazioni e al territorio bergamasco. Dal 1991 Fondazione Cariplo ha infatti reso possibile la realizzazione di 1.437 progetti a Bergamo e provincia per un importo complessivo di circa 142 milioni di euro. La provincia di Bergamo si pone al primo posto tra i territori sostenuti da Fondazione Cariplo per il numero di progetti sostenuti a tutela dell’Ambiente. Un dato su tutti: dal 1991 sono stati sostenuti 153 progetti di tutela ambientale per 11,8 milioni di euro.

L’evento del 1 ottobre a partire dalle ore 10.00 presso il Teatro Donizetti vedrà confrontarsi un panel di relatori di grande rilievo quali Carlo Vimercati, presidente della Fondazione della Comunità Bergamasca, Giuseppe Guzzetti, presidente di Fondazione Cariplo, Riccardo Previtali, commissario di Fondazione Cariplo e Silvia Lanzani, consigliere della Fondazione della Comunità Bergamasca.

festival-della-filantropia

Il tema che affronteranno è quello della Filantropia sul territorio della nostra provincia, con un particolare occhio di riguardo alle “quote rosa”. La mattinata di riflessione sul tema continua con la presenza importante di tre Top Italian Women Scientists 2016: Adriana Albini, Ariela Benigni, Sonia Levi, coinvolte grazie alla collaborazione con BergamoScienza. Le ricercatrici racconteranno la loro esperienza professionale e personale e ci daranno un assaggio della situazione della ricerca italiana da un punto di vista femminile. Moderatrice delle tavole rotonde sarà Cristina Parodi.

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 14.30, Piazza Vecchia sarà la cornice di spettacoli teatrali e di danza, un cineforum, narrazioni di storie, visite guidate e racconti di esperienze speleologiche, esposizioni di lavori e progetti realizzati, massaggi biointegranti e una ronda di biodanza, senza dimenticare iniziative ludiche rivolte ai bambini come la creazione di “un oceano in bottiglia” (per cui è meglio portarsi una bottiglietta di acqua) e attività con i burattini e il ludobus. In aggiunta, presso il Museo Caffi si svolgeranno il laboratorio “Storie di Antichi Cervi, Laghi e Foreste” (dai 7 anni di età, in due turni: ore 15.00 e 16.00) e la visita guidata “700.000 anni fa… un Cervo” (aperta a tutti, in due turni: ore 15.30 e 16.30).

Per finire, alle 18.30, una bella “polenta pedalata” accompagnata da una fetta di salame per aiutare il progetto “Fili Sociali”.

Il programma del pomeriggio è stato reso possibile grazie alla collaborazione attiva di associazioni e volontari che collaborano con la Fondazione della Comunità Bergamasca: ARTS – Auditorium delle Arti e dello Spettacolo; Sezione Aurea; Associazione Laboratorio Teatro Officina; CSC Anymore; Associazione Laboratorio 80 – Cineforum di Bergamo; Associazione Il Cerchio di Gesso; Fondazione Benedetto Ravasio; Associazione Rosa Agrestis; Centro Storico Culturale Valle Brembana; Associazione Sebynica e Progetto Sebino; Fondazione ARMR; Dynamo Camp; Associazione Terra di San Marco; Cooperativa Alchimia; Fondazione Bergamo nella Storia; Le Nottole; Amici della Pediatria Onlus dell’ Ospedale Papa Giovanni XXIII; Amici del Museo Civico di Scienze “E. Caffi”.

 

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.