DEPURAZIONE PRIMAVERILE

 

DEPURAZIONE PRIMAVERILE

 La primavera rappresenta l’inizio dell’anno biologico ed è la stagione che in medicina tradizionale cinese è abbinata all’emuntore fegato. La naturopatia ritiene che la causa profonda di molti problemi di salute sia da ricercare in un fegato che ha perso il suo equilibrio e quindi attribuisce un ruolo importantissimo al corretto funzionamento di questo organo.Per depurazione si intende uno stimolo rivolto a determinati organi emuntori per portare all’esterno il carico tossinico.

Detossificare il corpo - Articolo Vivere Bergamo

In questo caso, il fegato ha il compito di neutralizzare tutte le tossine che introduciamo, quindi esotossine (farmaci, dieta scorretta, inquinamento…) o produciamo naturalmente quindi endotossine (scarti del metabolismo, sottoprodotti della digestione, frammenti del disfacimento batterico intestinale)

È possibile migliorare la detossificazione epatica con una corretta alimentazione a cui affiancare un’adeguata attività fisica, allo scopo di migliorare la circolazione e aumentare la quantità di sangue che passa per il fegato nell’unita di tempo.

Sport - Depurazione Bergamo

Come sempre, l’alimentazione è uno dei settori in cui si può intervenire più proficuamente. Innanzitutto è bene abolire l’alcol e ridurre la quantità degli alimenti più difficili da digerire ( uova, latte, latticini, carne e grassi animali) e sostituirli con abbondanti porzioni di frutta e verdura per assicurarsi un sufficiente introito di minerali e vitamine.

Dieta salute in primavera

Importantissimi gli agrumi che grazie alla presenza di una sostanza chiamata limonene, e vitamina C, sono attivatori degli enzimi di detossificazione. Le piante amiche del fegato, da utilizzare anche in tisana sono: tarassaco, carciofo e rosmarino. In tisana sono indicate per il vero e proprio drenaggio epatico, ovvero l’aumento della secrezione e del flusso della bile, che ha il compito di allontanare la frazione liposolubile di tossine che il fegato ha già neutralizzato.

Come possiamo sapere se il nostro fegato ha bisogno di essere aiutato

Ecco alcuni importanti indizi e domande che possono prefigurare un carico tossinico elevato o un’insufficienza della funzione detossicante del fegato:

– Esposizione a tossine ambientali (inquinamento, fumo, solventi ecc.), uso di farmaci (ancor più se si tratta di pillola anticoncezionale o di antibiotici) insufficiente apporto di vitamine e minerali con l’alimentazione assunzione di alcol e droghe cattiva funzionalità intestinale, disbiosi problematiche della pelle (eczema e orticaria, acne, psoriasi, prurito senza causa specifica ecc.)

– Ipersensibilità agli odori,  stanchezza, fatica cronica,  allergie patologie autoimmuni, alitosi , nausea,  faticosa digestione dei grassi,  inappetenza al risveglio,  sonnolenza dopo i pasti , difficoltà di concentrazione.

A presto!

Barbara Panzeri

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.