Conosci Clusone?

La città ha un’antica origine, probabilmente risalente ai primi insediamenti degli Orobi che vi si installarono nel 1300 a.C.

Successivamente, in epoca romana si verificarono importanti insediamenti che resero il borgo un centro di grande importanza nell’intero circondario, con una costruzione di genere fortilizio. Il nome della città ebbe origine in questo periodo storico e potrebbe derivare dalla parola latina Clausus, indicante un luogo chiuso circondato da montagne.

I secoli seguenti videro il termine della dominazione romana ed il conseguente arrivo dei Longobardi, a cui subentrarono poi i Franchi, i quali crearono i presupposti per la formazione del Sacro Romano Impero, i cui reggenti governarono le sorti del paese per tutta l’epoca medievale.

Il primo documento scritto in cui viene fatta menzione di Clusone risale al 774, quando in un atto si attesta che il nucleo della Rocca veniva consegnato da Carlo Magno ai monaci di San Martino di Tours.

La rocca in questione si sviluppò notevolmente in epoca medievale, tanto da assumere la fisionomia di un vero e proprio castello, con mura e torri a scopo difensivo.

Un ramo della nobile famiglia milanese Aliprandi, che assunse il cognome Fanzago al posto di quello originario, alla fine del XIV secolo si trasferì a Clusone. Nello stesso periodo un altro ramo degli Aliprandi, che era residente da tempo in Clusone, assunse anch’esso il cognome Fanzago (poi nel XV secolo quello di Cartolari che porta ancora oggi). I Fanzago risiedevano nel palazzo sito in Clusone all’inizio di via Pietro Fanzago.

L’età moderna e contemporanea

Il successivo passaggio ai territori della Repubblica di Venezia rappresentò il periodo di maggior sviluppo sia artistico che culturale che commerciale, permettendo di raggiungere un elevato grado di ricchezza. Qui era presente unPodestà, che amministrava il territorio coadiuvato dall’Arengo, un’assemblea composta dai capifamiglia locali, e dal “Consiglio di Congrega”.

Con la Serenissima Clusone condivise le sorti fino al trattato di Campoformio quando venne aggregata alla Repubblica Cisalpina. Dopo l’assegnazione di questi territori agli austriaci, che inserirono la cittadina nel Regno Lombardo-Veneto, avvenne il definitivo passaggio al Regno d’Italia, sotto il quale Clusone divenne capoluogo di un circondario della provincia di Bergamo.

Il 12 novembre 1801 fu insignita del titolo di città, per la ricchezza di edifici che ricordano il suo fastoso passato. Questo titolo venne riconfermato il 15 maggio del 1957 dalla Repubblica Italiana.

Leggi di piu’ sul paese di Clusone cliccando su http://www.paesi.bergamo.it/comune-localit%C3%A0/paese-di-clusone/

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.