Bilancia segno zodiacale dal 23 settembre al 22 ottobre

19 settembre 2016 Segni Zodiacali, VETRINA HOME0

Bilancia caratteristiche e personalità del segno (dal 23 settembre al 22 ottobre)

Segno zodiacale Bilancia

Il segno della Bilancia rappresenta in un certo senso un abbandono del mondo collettivo, con i suoi valori culturali e familiari nei quali si è stati immersi per tanto tempo e, al tempo stesso, dà il via alla vera riconquista dell’individualità in cui ogni individuo è chiamato a sviluppare il suo personale potenziale – il suo patrimonio interno e i suoi valori veri: qui Venere e Proserpina cominciano a lavorare in modo che l’uomo possa costruire con le sue forze e con i suoi mezzi il suo destino, riducendo pian piano la forza dei condizionamenti e degli adattamenti esterni.

E’ un segno molto interessante, è femminile pur avendo una natura attiva – cardinale e Yang. Nei nativi ogni cosa deve essere osservata e penetrata in tutte le sue sfaccettature per giungere poi valutare e a scegliere, cosa peraltro non facile nei nativi che, sono spesso tirati dalla grande lacerazione tra l’affermazione dell’Io e il bisogno di accettazione e di relazione che rende questo compito particolarmente difficoltoso. Viene dopo la Vergine che ha un occhio fortemente discriminatorio e le potenzialità della Bilancia possono estrinsecarsi in maniera positiva e semplice se il segno precedente ha fatto la sua funzione: ovvero se si è imparato a vedere le singole parti, allora la Bilancia potrà procedere alla valutazione che le consentirà la scelta, atto che porterà l’essere umano ad iniziare il suo cammino verso il raggiungimento di una reale indipendenza e libertà.

La Bilancia è un segno d’aria il cui interesse sta nella comunicazione e nella relazione o meglio, nell’interazione e nell’armonia fra persone e cose: tuttavia in questo segno ciò che deve essere messo in relazione sono i due lati di ogni situazione che, nel caso delle persone, può essere inteso come lato maschile e femminile o la ragione e il sentimento.

In effetti, non può esserci scelta se non abbiamo accordato mente e cuore giacché la prima ci permette di vedere l’analisi delle possibilità ed opportunità, mentre il secondo ci fa comprendere se ciò che desideriamo si accorda veramente con i nostri valori personali e se può essere accettabile per quella parte di noi che ha bisogno di “dare valore” alle cose.

Il segno della Bilancia ha un fortissimo contatto con l’equilibrio e in ogni situazione lo ricerca adoperandosi per mettere insieme e far dialogare anche cose apparentemente inconciliabili; da qui il simbolo dei due piatti della bilancia che rappresentano la giustizia che, ovviamente è un ideale, difficile da raggiungere nella vita quotidiana, ma proprio per questo ricercato.

I nativi, anche inconsciamente sono sempre alla ricerca di equilibrio e di pariteticità; hanno una grande capacità di vedere sempre i due lati della medaglia ed una potente inclinazione per le cose che si armonizzano, dal vestito che indossano, ai suoni di una musica, dalla bellezza di un’opera d’arte alla magia dello scambio che avviene tra due persone quando, attraverso il dialogo e l’amore, riescono a negoziare le diversità di opinione, di mentalità e di valore.
E’ indubbio che i sotto il segno della Bilancia sentono fortemente il richiamo alla mediazione che è l’unica possibilità che gli umani hanno di poter giungere diplomaticamente ad un accordo senza dover combattere per ciò che si vuole e si desidera.

La Bilancia ha un fortissimo senso di sé e del proprio diritto e, per questo, può con facilità rispettare il diritto degli altri, certa che sia l’unica strada per arrivare ad una convivenza in grado di rispettare le differenze pur all’interno di una cooperazione e di una condivisione. Questo segno possiede grandi qualità che vanno dal profondo senso etico ed estetico alla capacità di mediare e di patteggiare con gli altri e, proprio per questo simboleggia le “relazioni tra le persone” quali rapporti amorosi, società ed associazioni, nonché lavori di mediazione come quelli che comprendono la consulenza e il giudizio in cui due o più persone che si contendono la ragione richiedono l’intervento equilibrato di una terza persona che, in maniera distaccata ed obiettiva, può fornire un giudizio basato sulla valutazione e sull’equidistanza tra le parti.

Questo segno è profondamente legato a Venere, Dea dell’Amore, qui inteso come “energia alchemica che unisce e trasforma” permettendoci di superare il senso di separazione e di solitudine.

Afrodite però non aveva nulla a che fare con la parte istituzionale dell’amore e, proprio per questo ha poco a che fare con il matrimonio ma molto più con la scelta che due persone mettono in atto concedendosi reciprocamente in modo da dare valore a sé stessi, all’altro e, al tempo stesso, alla relazione. Ovviamente, il compito del segno della Bilancia è quello di scegliere sulla base del desiderio abbinato ai valori personali ma, proprio per sua natura, spesso si trova ad avere grandissime difficoltà nell’optare per una o l’altra cosa perché è conscia che la vera armonia sta nel mezzo ma lo è altrettanto del fatto che la vita terrena le lascerà sempre solo una delle possibilità. Questo sembra appartenere alla legge dell’umanità che non può avere tutto e che, solo in alcuni momenti, può essere percepito il grande senso dell’armonia nell’attimo in cui ideale e reale, desiderio e necessità sembrano coincidere.

L ’ombra della Bilancia sta nella sua eccessiva freddezza, asetticità e distacco che a volte sembra essere solo “forma” e non “sostanza”; spesso questo segno trova grande difficoltà nel riuscire a comprendere che l’equilibrio e l’armonia sono qualità che l’umanità può solo idealmente cogliere ma non può portare – se non sporadicamente e transitoriamente – nella realtà, mentre sembra ricercarlo ossessivamente.

La Bilancia vede sempre “come potrebbero essere idealmente le cose” ma, nel tentativo di agganciarle e di portarle nella realtà, rimane profondamente delusa, distaccata ed insoddisfatta. Ecco perché alla Bilancia e a Venere si lega anche l’arte, in quanto ciò che deriva da un vero artista è una “forma” in cui si sono uniti perfettamente ideale e reale in cui l’idea originaria è rimasta intatta.La Bilancia è legata all’Amore, processo alchemico che consente la reale possibilità di incontrare e trasformare sé stessi attraverso un’altra persona con cui, insieme si darà vita ad un nuovo modo di essere e ad una percezione dell’unità che tutto sovraintende.

BILANCIA :
Il corteggiamento non sarà tanto veloce, è necessario creare un ottima intesa emotiva e mentale, prima di fare passi decisivi. É indispensabile possedere buon gusto e un tocco di classe, saper creare una atmosfera serena e armoniosa. Bisogna evitare ogni genere di tensione e catturare il suo interesse attraverso la gentilezza, i pensierini e le continue attenzioni. Il tutto va condotto in modo semplice e naturale, senza oscurità o comportamenti ambigui. La Bilancia ha un approccio un po’ intellettuale, tipico dei segni d’aria, un misto di razionalità e romanticismo. Verso il partner si dimostra affettuosa ed ha bisogno della sua continua approvazione, prova verso di lui qualcosa di simile a un transfert emotivo: se il partner è felice allora anche lei prova la stessa emozione. Anche se la Bilancia è molto mite e tende a trovare una soluzione equa a tutti i problemi, è bene non approfittarsi di questa tendenza o saranno guai. Se succede qualcosa è disposta a prendersi la sua parte di responsabilità ma non di più. É importante dimostrare lo stesso buon senso, scusarsi e ammettere i propri sbagli. In caso venga ferito il suo senso di giustizia ecco che farà la sua comparsa una Bilancia arrabbiata. Non bisogna nemmeno diventare gelosi, si tratta di un segno socievole per natura, i continui contatti con la gente, le sono indispensabili e non sono assolutamente un segno di tradimento. Sarà di grande aiuto riuscire ad entrare nel suo giro di amici e conoscenti per catturare la loro simpatia

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.