Auguri di Santa Lucia, Storia e Tradizioni Bergamasche

Auguri di Santa Lucia – Storia e Tradizione in Bergamasca

Santa Lucia bergamo

Si avvicina la festa di Santa Lucia, festa molto amata dai bambini per via dei regali che la Santa porta loro la notte del12 dicembre di ogni anno.
Ma chi era Santa Lucia?

La storia ci dice che la Lucia era una giovane siciliana della città di Siracusa e che venne martirizzata perchè confessò di essere cristiana e decise di non abiurare la fede in Cristo.
Una leggenda affermatasi dopo l’anno Mille introduce la storia degli di occhi strappati dalle orbite e così la santa verrà raffigurata da lì in poi, anche se non vi sono certezze storiche a riguardo di questa leggenda.

Santa Lucia protegge i ciechi, gli oculisti, gli elettricisti, i sarti e le ricamatrici, e le donne di malavita pentite, ed è inoltre la patrona della città di Mantova.

Tante le chiese a lei dedicate sparse in tutta Italia, diverse anche a Bergamo e provincia: la più famosa è sicuramente quella di Bergamo città, nei pressi del Sentierone, nel cuore della Bergamo bene, famosa perchè ogni anno migliaia di bambini fanno la coda per andare a deporre presso la tomba della Santa la loro letterina contenente le loro richieste di giochi desiderati.

Tantissime anche le tradizioni legate al nome di Santa Lucia: a Bergamo sicuramente la tradizione della letterina è la più famosa, così come il tramandare di generazione in generazione il racconto che Santa Lucia arrivi la notte del 12 dicembre a bordo del suo carretto trainato da un’asinello per portare i doni ai bambini.
Per ingraziarsi la santa bisogna fare i bravi e far trovare una ciotola con del latte per sfamare l’asinello, meglio ancora se accompagnata da un pò di paglia.

Inoltre non bisogna entrare nella stanza in sua presenza, altrimenti la santa getterà la cenere negli occhi del bambino impaziente rendendolo cieco.

In tantissimi paesi della bergamasca è anche tradizione che la Santa arrivi nella piazza del paese portando i doni ai bambini che ivi si riuniscono: diverse sono le amministrazioni comunali che promuovono questa iniziativa, sicuramente bella e lodevole.

E voi, che ricordi avete delle vostre “sante Lucie” quando eravate piccoli?

Cosa ne pensi?

commenti

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.